Un altro processo... un altro esito?

Geotermia a Larderello

L'Enel è stata citata come responsabile civile per la morte di tre lavoratori per mesotelioma pleurico, per cui la Procura Generale di Firenze ha chiesto e ottenuto il rinvio a giudizio di dirigenti perché “omettevano di attuare le misure di prevenzione, di rendere edotti i lavoratori dei rischi specifici cui erano esposti e di portare a loro conoscenza i modi di prevenire i danni derivanti dall’esposizione all’amianto”. Parliamo di geotermia, di Larderello, la capitale d'Italia della geotermia e purtroppo uno degli epicentri dell'esposizione ad amianto.

La denuncia è partita dai familiari delle vittime, assistiti dall’Avv. Ezio Bonanni: si tratta di ex dipendenti della centrale geotermoelettrica di Larderello deceduti per mesotelioma pleurico.

Prossima udienza, 26 marzo, quasi 3 anni dall'assoluzione "perchè il fatto non sussiste" dei vertici della Marina Militare per la morte da amianto di marinai. Assoluzione in primo grado, confermata per prescrizione sopraggiunta in secondo grado. 

Mancano due mesi al 26 marzo: sarebbe bellissimo che il Parlamento approvasse definitivamente la legge sugi ecoreati: così chi inquina, chi cagiona la morte di lavoratori o di cittadini, potrà essere condannato  pene più severe. E chi chiede giustizia potrà vivere senza più la spada di Damocle di una prescrizione che corre più veloce dei processi.

Blog di: 
Stefania Divertito
Ultimi articoli da questo blog

Siamo proprio sicuri che a uccidere gli operai dell'Olivetti sia stato il mesotelioma?

Da anni con Metro seguiamo le vicende dello snodo Tav di Firenze. Un progetto invasivo che prevede la costruzione di un tunnel sotto Firenze per far passare l'Alta velocità e guadagnare APPENA 5 minuti nella tratta Roma Milano.

Si è spento al San Raffaele di Milano Francesco Rosito, 46 anni originario di Livorno e in servizio presso la 43^ Aerobrigata di Pisa. Varie missioni internazionali, condannato a morire per un cancro contratto quasi certamente per le missioni effettuate all’estero.