Quella voglia di scappare

Cara Maria Beatrice,
sono uno che piace molto alle donne e non ho mai avuto difficoltà a trovare
compagnia e a volte amore, ma ora che ho quasi quarant'anni mi sto rendendo
conto di avere un problema grosso. Non mi accontento mai. Ogni volta che
inizio una storia mi dico e mi convinco che è quella giusta, ma dopo
poco tempo non vedo l'ora di scappare, mi sento soffocare e taglio la corda
dicendo le solite cose inutili che però fanno soffrire molto le mie
ex. Insomma sono stufo di spargere dolore e ancora più stufo di non avere
una vita sentimentale tranquilla e magari una famiglia come tutti i miei
amici.
Alberto

Caro Alberto,
un passo avanti lo hai fatto: hai preso carta e penna e hai scritto
esponendo il tuo problema, per di più con una chiarezza che non è da tutti.
Se accettiamo la premessa che per maturare qualsiasi cambiamento è
necessaria una presa di coscienza, direi che siamo a buon punto. Però anche
le vecchie e cattive abitudini non accettano di farsi lasciare facilmente,
senza lottare. Che fare allora? La prossima volta che incontrerai "quella
giusta" (come la definisci tu) prova ad aprire uno spiraglio, non per
fuggire, mai ai sentimenti veri. Potresti scoprire che hai voglia di
restare. 

 

Blog di: 
Maria Beatrice De Caro
Ultimi articoli da questo blog

Cara Maria Beatrice,

cara maria Beatrice,
sono sposata da 15 anni con un brav'uomo che mi vuole bene e non mi fa
mancare nulla, ma io purtroppo mi sono innamorata di un collega. Abbiamo
avuto una storia fantastica durata otto mesi, periodo che ho vissuto con

cara Maria Beatrice,
lo scorso inverno ho ceduto alla corte serratissima di un mio capo e ci sono
finita a letto per due volte. All'inizio mi aveva fatto una pena tremenda
perchè la moglie era appena stata operata di un brutto male ai polmoni e lui