Niente è più pesante del vuoto

cara maria beatrice,

 non ho mai avuto problemi con le donne, tante storie molte lunghe e belle,
nessuna particolarmente coinvolgente. E mai mi era capitato di pensare: ecco
la donna della mia vita.
A una cena di amici però  ho conosciuto lei,  35 anni, dieci meno di me, che
convive da qualche tempo e mi ha stregato subito. Ci siamo rivisti, da soli,
e subito piaciuti tanto, poi abbiamo fatto sesso : pazzesco. Poi ancora
tanto affetto, tenerezza e parole d'amore.  Ma quando ho provato a chiederle
di venire a vivere con me,  e non sai quanto mi è costato e che paura avevo,
mi ha riso in faccia. Mi ha detto che corro troppo. Non posso più
sopportare di non poterla sentire quando voglio, odio le serate senza di
lei,  i weekend vuoti e infiniti. Sono passati già 4 mesi.
Che posso fare per convincerla?

Stefano

Caro Stefano,

temo che se continuerai col tuo pressing otterrai l'effetto contrario,
facendola dileguare. So che è un consiglio facile a darsi, difficilissimo da
accettare, ma se ci riesci, allenta la presa, falle sentire la distanza, sia
fisica che sentimentale,  cerca di apparire un pò distratto, meno coinvolto.
Sono tecniche molto femminili, ma in genere funzionano perchè,  ricordati,
nell'universo del cuore niente è  più pesante del vuoto.

Blog di: 
Maria Beatrice De Caro
Ultimi articoli da questo blog

Cara Maria Beatrice,

cara maria Beatrice,
sono sposata da 15 anni con un brav'uomo che mi vuole bene e non mi fa
mancare nulla, ma io purtroppo mi sono innamorata di un collega. Abbiamo
avuto una storia fantastica durata otto mesi, periodo che ho vissuto con

cara Maria Beatrice,
lo scorso inverno ho ceduto alla corte serratissima di un mio capo e ci sono
finita a letto per due volte. All'inizio mi aveva fatto una pena tremenda
perchè la moglie era appena stata operata di un brutto male ai polmoni e lui