Il mio lui è troppo avaro

cara Maria Beatrice,
sto insieme ad un ragazzo che mi piace per quasi tutto, è tanto dolce con
me, ma detesto il suo rapporto con il denaro. E' troppo attento a spendere,
quelle poche volte che mi ha invitato a mangiare fuori ha sofferto molto nel
pagare il conto, poi cerca sempre di non mettere la mano al portafoglio,
finge di non avere i soldi in tasca. Regalini neppure a parlarne, al cinema
si va solo il mercoledì e ognuno paga per se'e così via. Ha uno stipendio
decente, ma se lo tiene stretto, pensa che ieri sera abbiamo fatto la spesa
per cenare insieme a casa sua e mi ha chiesto metà dei soldi dello
scontrino. In effetti prima di mettermi con lui  avevo sentito parlare della
sua rinomata avarizia dai suoi amici, ma pensavo che con me sarebbe
cambiato.
Sto pensando di lasciarlo, perchè questa situazione mi mette proprio a
disagio, tu che dici?
Dona

Cara Dona,
La taccagneria, se non è dettata da gravi e inappellabili circostanze, è veramente una brutta malattia. E come tutti i mali dell'anima non guarisce facilmente. Poichè, per tua fortuna,  lui ti piace ma non abbastanza da ottenebrarti vista e intelletto, il consiglio che posso darti è lapidario. Mollalo! Vivere accanto a una persona  generosa è una gioia, non privartene. 

 

Blog di: 
Maria Beatrice De Caro
Ultimi articoli da questo blog

Cara Maria Beatrice,

cara maria Beatrice,
sono sposata da 15 anni con un brav'uomo che mi vuole bene e non mi fa
mancare nulla, ma io purtroppo mi sono innamorata di un collega. Abbiamo
avuto una storia fantastica durata otto mesi, periodo che ho vissuto con

cara Maria Beatrice,
lo scorso inverno ho ceduto alla corte serratissima di un mio capo e ci sono
finita a letto per due volte. All'inizio mi aveva fatto una pena tremenda
perchè la moglie era appena stata operata di un brutto male ai polmoni e lui