E' ora di prendere la giusta distanza

Gentile Maria Beatrice De Caro, buongiorno.
Mi trovo esattamente nella situazione di Nadia pubblicata il 28/09/2015, ma
nella posizione del marito (con tre figli).
Dopo aver scoperto tutto un paio di mesi fa, mia moglie ha liquidato la
faccenda come una sbandata con un collega di lavoro, e da allora continua a
giurarmi eterno amore.
Io ho voluto perdonare tutto proprio per amore, e avrei desiderato solo
dimenticare l'accaduto, senonche' lei pretende che io accetti che sia
rimasta a lavorare insieme a lui, pur avendo tante altre alternative.
Secondo lei non c'e' niente di strano, visto che sarebbe "tutto finito", e
riduce il problema ad una mia immotivata gelosia, ma io non la sento proprio
cosi'.
So che quando è in ufficio pende ancora dalle sue labbra, e anche lei
riconosce che è rimasta tra loro un' affettuosa amicizia, cui non vuole
rinunciare.
Per cui tenta di sorvolare sulle loro pause pranzo e caffè insieme, gli
scambi di chat e messaggi, ecc...
Mi chiedo se mi sto preoccupando per nulla, e se è colpa mia se non
riusciamo a superare la cosa, perchè continuo a stare male...
Anonimo

Caro Anonimo,
tua moglie ti ha messo in una brutta situazione. Come te penso che tre figli
e un matrimonio di lunga durata non si mettano in discussione per una
sbandata temporanea. Ma pretendere che la stessa venga poi legalizzata con
l'etichetta di "affettuosa amicizia" mi sembra eccessivo. Da persona
intelligente quale appari probabilmente hai gia' inquadrato la situazione,
pero' il tuo cuore e la coscienza di bravo marito e padre di famiglia
rifiutano di accettarla. Visto che lei si rifiuta di cambiare le cose prendi
tu una decisione. E ricorda che rivedere i rapporti alla luce della "giusta
distanza" in genere funziona. 
 

Blog di: 
Maria Beatrice De Caro
Ultimi articoli da questo blog

Cara Maria Beatrice,

cara maria Beatrice,
sono sposata da 15 anni con un brav'uomo che mi vuole bene e non mi fa
mancare nulla, ma io purtroppo mi sono innamorata di un collega. Abbiamo
avuto una storia fantastica durata otto mesi, periodo che ho vissuto con

cara Maria Beatrice,
lo scorso inverno ho ceduto alla corte serratissima di un mio capo e ci sono
finita a letto per due volte. All'inizio mi aveva fatto una pena tremenda
perchè la moglie era appena stata operata di un brutto male ai polmoni e lui