Dice " sei unica" e poi mi lascia

Cara Maria,
sposata da quattro anni, un bambino di tre, un marito che lavora spesso in un'altra citta'. Cedo alla corte serrata di un collega, sposato anche lui. Inizia una storia di sesso super, di parole d'amore di ore rubate a tutto e a tutti. Ci diciamo che deve rimanere cosi', siamo la valvola
di scarico delle nostre rispettive vite, forse ci amiamo, ma non programmiamo mai. Poi succede un grosso guaio, sua moglie lo lascia, lui impazzisce di rabbia? di dolore? Boh. Ci vediamo ancora una volta, lui mi dice che solo con me fa l'amore cosi, ma che non ci dobbiamo piu' vedere, ora i nostri status sono diversi. Ci ho perso il sonno e l'appetito. Ma cosa sono per lui?

Francis

Cara Francis,
forse contavi qualcosa per lui,sicuramente adesso il giocattolo si è rotto e lui si è chiuso in se' stesso. Non so se per rabbia orgoglio ferito o improvvisa e tardiva consapevolezza di amare la moglie, ma fatto sta che la frase che ti ha detto è classica di uno che vuole uscire di scena lasciando un buon ricordo per poi eventualmente ripresentarsi. Prendi esempio da lui e non perdere la salute per una storia nata a termine.

Blog di: 
Maria Beatrice De Caro
Ultimi articoli da questo blog

Cara Maria Beatrice,

cara maria Beatrice,
sono sposata da 15 anni con un brav'uomo che mi vuole bene e non mi fa
mancare nulla, ma io purtroppo mi sono innamorata di un collega. Abbiamo
avuto una storia fantastica durata otto mesi, periodo che ho vissuto con

cara Maria Beatrice,
lo scorso inverno ho ceduto alla corte serratissima di un mio capo e ci sono
finita a letto per due volte. All'inizio mi aveva fatto una pena tremenda
perchè la moglie era appena stata operata di un brutto male ai polmoni e lui