Ferie d'agosto 8. Le vacanze senza fine dei 'vip'

Girando tra i vari social avete osservato i nostri vip del gossip quante vacanze si fanno? Le nostre starlette sono in vacanza da fine maggio. Da allora ad oggi è un continuo selfie in spiaggia. Zampettano da una località all'altra: da Formentera a Ibizia, da La Pelosa in Sardegna a Taormina passando per Ponza. Senza sosta. Due foto per qualche servizio di moda e poi via 10 giorni al mare. Ci fa piacere però che le vacanze le stanno facendo anche gli italiani. Mai come quest'anno c'è stato un exploit balneare. Erano dieci anni che non andava così bene. Sicilia e Campania al top. Siamo felici. Non tutto va male in questo paese. E la crisi sicuramente è meno asfissiante di quello che tutti i giorni ci ricordano in televisione. Gli italiani sono ritornati a spendere. Basta essere i primi risparmiatori al mondo. Diamo aria ai forzieri. Il caso italiano mi ricollega a quello che è successo in Grecia. Due settimane di chiusura delle banche e non ci sono stati isterismi. Perché? I greci avevano 60 miliardi di euro dentro i materassi. Senza generalizzare e cadere in facili analisi a buon mercato, comunque è vero che spesso gli analisti la fanno più difficile di quella che è. Diffidate, signori, diffidate. Sono solo dispute dottrinali mirate ad affermare delle teorie: quella gente chissà cosa farebbe pur di dimostrare che avevano ragione.

Tutti al mare, quindi. Ma sarebbe più luce e colore se non ci fossero intralci. Le starlette vanno in vacanza e non trovano mai una coda, mai un problema: sono calate dall'alto probabilmente. Noi, percorriamo la Brennero e a Campogalliano c'è sempre coda: d'altronde si entra sulla diramazione per Bologna a una corsia. Ripeto: una corsia! A parte che la Brennero dovrebbe essere rifatta a tre corsie, ma non fra vent'anni. Oggi è già tardi. Proseguiamo con la nostra macchina e prima di Bologna c'è coda. Passiamo la tangenziale, prima di Imola c'è coda. Passiamo Imola, prima di Ravenna c'è coda. Continuiamo? E non riesci capire il perché di queste code e rallentamenti. Care Autostrade dove investite i soldi dei nostri pedaggi? Per chi si muove in aereo il caos di Fiumicino fa scuola: ma attenti, alcuni viaggiatori se la sono cercata. Non sempre scegliere la compagnia più vantaggiosa, a prezzi stracciati, con tariffe e biglietti bloccati sono vantaggi. Poi dovete tenervi anche i rischi: quindi non meravigliati se dopo vari inconvenienti non trovate voli alternativi e nemmeno il rimborso del biglietto.

Arriviamo al mare i costi di due lettini e un ombrellone sono quasi proibitivi (18-20 euro al giorno) e il rilascio di una ricevuta è una chimera. Gli hotel che hanno costi importanti non hanno pero' altrettanti investimenti nella struttura. Quando miglioreranno l'accoglienza? Tra l'altro girando per i paesi dell'Adriatico ci sono tante case con cartelli 'affittasi': proprietari cari trovate il senno. Preferite tenere le case vuote piuttosto di abbassare i prezzi?

Blog di: 
Maurizio Guandalini
Ultimi articoli da questo blog

Un mio editoriale su l'Huffington Post.

Per leggerlo basta cliccare sul link che segue:

Editoriale del 20 maggio su Metro Quotidiano

di Maurizio Guandalini

Editoriale del 17 maggio su Metro Quotidiano

di Maurizio Guandalini