Ferie d'agosto 4. Luglio con il bene che ti voglio....

Luglio è un mese 'lungo' e che fatica andarsene. Inutile. Come è inutile l'estate. Tra l'alba di giugno e il tramonto di agosto, luglio è stretto nella sua più profonda insignificanza. Non si fa vacanza ma nemmeno si lavora. Nel mezzo, non dice nulla, porta solo danni. Quest'anno poi con il caldo che c'è,  ha raddoppiato il premio babbeo dell'anno. Non ho mai amato l'estate: una stagione calda, umida, stancante. Improduttiva. Già alle prime ore del mattino sei spossato, alla ricerca di magnesio e potassio. E poi le notti sotto la doccia, i ventilatori, la camicia bianca e dopo qualche minuto su e giu' dai mezzi sei fradicio di sudore. Capitolo condizionatore: lo metto o non lo metto, deumidifico, metto 23 o 27, ma fa ancora caldo, lo spengo alla notte, lo riaccendo al mattino. Per noi fa testo Martina Colombari: se non accende lei il condizionatore per dormire vuol dire che fa proprio male. Eppoi le zanzare, l'inappetenza, il nervosismo, cos'altro ancora ci lascia l'estate?

Il meteo. Le previsioni del tempo sono oscene. Non si capisce perché oggi non si riesce fare una previsione certa oltre i 3-4 giorni. Ma che cavolo servono tutti i satelliti e quei congegni costosi? Io ricordo a maggio le previsione per l'estate di tutti i massimi 'colonnelli' del meteo. Solo uno aveva previsto la via crucis della canicola di luglio. Solo uno. Gli altri prevedevano una estate meno incerta dello scorso anno, con qualche sconfinamento di caldo al sud e mite al nord. Quel sito che pronosticava un luglio da Flegetonte cosa aveva? Informazioni privilegiate? Non lo crediamo visto che si basava sulle carte americane della Nasa.

E per finire il sole e il mare. Che Dio ci salvi: devo ancora capire come si fa tutto il giorno fare avanti e indietro da sotto un ombrellone in spiaggia con quaranta gradi. E' da matti. O dormire in sdraia, fare le parole crociate e leggere le ultime notizie di gossip. Speriamo solo che questa estate voli via presto. Vogliamo l'inverno, il freddo, la pioggia. Non ci rimane che sperare nel 2030. L'arrivo di dieci anni, fino al 2040, di era glaciale che finalmente manderà un po' a riposo il sole.

Blog di: 
Maurizio Guandalini
Ultimi articoli da questo blog

Un mio editoriale su l'Huffington Post.

Per leggerlo basta cliccare sul link che segue:

Editoriale del 20 maggio su Metro Quotidiano

di Maurizio Guandalini

Editoriale del 17 maggio su Metro Quotidiano

di Maurizio Guandalini