- 4. Il 18 gennaio svuotate le librerie

Per terra, acqua, aria e fuoco

Future Energy. Future Green

Antologia del Verde che c’è già e di quello che verrà

a cura di Maurizio Guandalini e Victor Uckmar

Pagine XXIV - 632

Prezzo 42,00 euro
Editore Mondadori Università

In libreria 18 gennaio 2018 (ma già acquistabile on line, da Amazon a Mondadori store)

Perché parlare ancora di green? “Il green entra in noi molto prima che accada” scrive Maurizio Guandalini nella sua introduzione all’antologia, parafrasando Rilke “è un Rinascimento, affascinante, che sta dilagando e ridisegnando le mappe delle nostre città”. Le emergenze ambientali sono sotto i nostri occhi: le temperature si alzano, le risorse idriche diventano il nuovo petrolio, mentre le scelte della Conferenza sul clima di Parigi potranno dare risultati soltanto a lungo termine. Nel frattempo, la green economy ha abbracciato aree e campi nuovi, allargando il suo perimetro di influenza a vari ambiti della vita quotidiana di tutti noi, dalla mobilità sostenibile alle pratiche di consumo collaborativo e condivisione, con la nascita di nuovi player e nuovi modelli di business che beneficiano del potente acceleratore della trasformazione digitale. Anche l’approccio delle aziende alla sostenibilità cambia, dalla ricerca di un green washing superficiale per inseguire la moda e il politically correct si passa a un vero cambio di paradigma con effetti concreti sui mercati e sulle intersezioni tra domanda e offerta.
Future Energy. Future Green è la prima e unica antologia del Verde che c’è già e di quello che verrà. Il volume, che accanto a quella di Guandalini porta la firma di Victor Uckmar, a sottolineare l’apporto dato dal giurista scomparso nel dicembre 2016 alla riflessione teorica sul tema e alle prime fasi di lavorazione del libro, tenta un bilancio concreto del mood verde attraverso le esperienze di numerosi soggetti, aziende e istituzioni. Concepito come un vero e proprio sviluppatore di idee, sfrutta l’esperienza dell’Osservatorio Green Economy della Fondazione ISTUD, che dal 2009 presidia le tematiche legate alla sostenibilità e rappresenta un luogo di scambio per produrre idee e proposte attorno al tema dell’”Innovation for a Sustainable Economy”.
Come già faceva il precedente Made in ItalyGreen, del 2015, Future Energy. Future Green segue un’impostazione distintiva nel panorama della ricerca economica e manageriale in Italia: lontano da teorizzazioni e lezioni “ex cathedra” pone al centro della scena la pratica, le eccellenze, i casi di successo che abbondano nel nostro paese, e le reali sfide che le imprese stanno affrontando nell’ampio alveo dell’economia verde e della sostenibilità. “Mai come oggi” spiega ancora Guandalini “il green, e il vasto mondo che gli gira intorno, abbisogna di analisi, sartorialità, ago e cucito, per unire un patchwork dove di esercitano, spesso disordinatamente, la politica, l’economia, le classi dirigenti e le comunità di cittadini”. Leggendo i casi sviluppati dagli autori dei saggi, un manager, un imprenditore o anche soltanto un lettore interessato può ritrovare un filo comune ideale che lega queste esperienze innovative, oltre che una fonte di ispirazione e di aggiornamento.

Indice
Il green entra in noi molto prima che accada
di Maurizio Guandalini
L’economia verde, un paradigma che cambia i mercati
di Marella Caramazza
Ringraziamenti
PARTE PRIMA. FUTURE ENERGY, FUTURE GREEN
Acqua, cibo, infrastrutture, energia verde: perché investire sul futuro del mondo
di Matteo Ramenghi (UBS)
La shale revolution e i nuovi equilibri globali
di Carlo Bagnasco (Eviva)
La rivoluzione energetica
di Alessandro Marangoni (Althesys)
Il futuro del fotovoltaico
di Tommaso Barbetti (Elemens)
Le rinnovabili sono un business? Per chi?
di Paolo Pietrogrande (Netplan)
La greeneconomy presa a pezzi non funziona
di Andrea Gandiglio (Greengooo!)
Gli impegni dell’Europa verso l’ambiente
di Fabrizio Spada (Commissione europea)
Quando etica, solidarietà e sostenibilità contano quanto i fatturati
di Edoardo Garrone (ERG)
La sostenibilità, nuova protagonista dell’economia
di Enea Roveda (Lifegate)
Le scelte della finanza etica per un risparmio green
Di Roberto Grossi (Etica Sgr)
PARTE SECONDA. INNOVAZIONE, INDUSTRIA 4.0, MADE IN ITALY: QUANDO SOSTENIBILE È CAPACE DI FUTURO
La via italiana all’Open Innovation per una greenlife a misura
di Francesco Starace (Enel)
Le trasformazioni del settore elettrico, un nuovo modello di business
di Matteo Codazzi (CESI)
Fare business con il green. Il nostro made in Italy
di Tiziana Fiorella, Gianluigi Delle Cave (Rödl & Partner)
S C H E D A V O L U M E
Mondadori Education S.p.A.
Sede Legale: via Bianca di Savoia,12 - 20122 Milano – Sede Centrale: Via Battistotti Sassi,11/a 20133 Milano
www.mondadorieducation.it
GAP – Green Action Platform: la produzione delle green technologies italiane all’estero
di Giovanni Roncucci con la collaborazione di Massimo Di Nicola e Manuela Bruzzo (Roncucci&Partners)
Come e quando l’innovazione tecnologica sostenibile entra nella vita delle persone
di Davide Panciera (3M)
La digitalizzazione per ottimizzare la filiera dell’energia
di Antonio De Bellis (ABB)
Dalle certificazioni ambientali nuova forza al made in Italy
di Giuseppe Rossi (Accredia)
La finanziaria verde del Governo. Le opportunità per le imprese
di Paolo Peroni, Silvia Batello (Rödl & Partner)
La moda sostenibile e non sprecona
di Anna Fiscale, Giulia Houston (QUID)
L’abbigliamento sostenibile con cotone biologico e tinture di origine vegetale
di Laura Carli (Dress Me Veg)
La maschera anti-smog made in Italy
di Tommaso Puccioni (Banale)
La luce senza lampada, amica dell’ambiente
di Massimiliano Guzzini (iGuzzini)
TINA, la pompa di calore senza emissioni e... mezza bolletta
di Riccardo Bani, Ferdinando Pozzani, Franco Pellegrini (TEON)
Perché Energia dalle onde del mare?
di Giuliana Mattiazzo (Politecnico di Torino)
PARTE TERZA. LA CITTÀ BENE COMUNE. VISIONE SUL FUTURO PARTENDO DAL PASSATO
Milano4You: come entrare nella prima Smart City italiana
di Angelo Turi, Michele Vianello (R.E.D.)
Facciamo in piccolo ciò che fa il pianeta: rendere le città smart. Il caso di Torino
di Betta Maggio (U-Earth)
‘Coltivare’ gli edifici con fibre di canapa e bambù
di Maria Luisa Bisognin (Bioarchitetto)
Come funziona l’innovazione sostenibile. Appunti di frontiera per combattere il cambiamento climatico
di Guido Saracco, Alberto De Marco (Politecnico di Torino)
Vivere meglio in un clima migliore
di Mariadonata Bancher, Martina Demattio, Carla Orsini (CasaClima)
Il crowdfunding che fa diventare più verdi le città
di Armando Mattei (PlanBee.bz)
Bergamo, capitale di studi sul paesaggio e sul verde
di Giorgio Gori (Comune di Bergamo)
Le isole a emissioni zero tra cambiamenti climatici e migrazioni
di Gianni Chianetta (Greening the Islands)
L’acqua sempre più strategica. Il ruolo delle utility in Italia
di Alessandro Marangoni (Althesys)
PARTE QUARTA. LA MOBILITÀ GIRA VELOCE CON IL CARBURANTE GIUSTO
Verso la decarbonizzazione. Il ruolo dei biocarburanti nella transizione
di Valentino Piana (Economista), Andrea Poggio (Legambiente)
Investire nei biocarburanti per lottare contro lo smog
di Giuseppe Ricci (Eni)
Dopo il dieselgate, l’auto del futuro
di Massimiliano Lepratti (EStà)
La sfida del metano e del biometano passa per l’auto che va ad acqua sporca
di Elisa Boscherini (FCA)
S C H E D A V O L U M E
Mondadori Education S.p.A.
Sede Legale: via Bianca di Savoia,12 - 20122 Milano – Sede Centrale: Via Battistotti Sassi,11/a 20133 Milano
www.mondadorieducation.it
L’accumulo che ti cambia la guida. La diffusione delle tecnologie di ricarica delle auto
di Giovanni Pede (ENEA)
Un piano per la mobilità a idrogeno in Italia e in Europa
di Alberto Dossi (Gruppo Sapio)
PARTE QUINTA. L’AGRICOLTURA CHE SI RICONNETTE ALLA NATURA
Modelli predittivi meteo per l’agricoltura sostenibile
di Nicolò Mascheroni Stianti (IBM)
E il trattore va (da solo). La sfida dell’agricoltura 4.0
di David Larson (CNH Industrial)
L’energia solare si sposa con l’agricoltura: i pannelli solari per la coltivazione del tè verde giapponese
di Giancarlo Ghidesi (Rem Tec)
L’agricoltura biodinamica: quando la tecnica naturale restituisce salute e fertilità al suolo
di Carlo Triarico (Associazione Agricoltura Biodinamica)
La biodinamica vegetale: il futuro del vino naturale
di Antonella Manuli (Fattoria La Maliosa), Lorenzo Corino (Agronomo)
PARTE SESTA. IN FRANTUMI E DANZA: L’AVANZATA DELLA CIRCULAR ECONOMY E DELL’ENERGY SHARING
I termini dell’innovazione tra metamorfosi sociale e crisi di istituzioni e corpi intermedi
di Simone De Battisti (LattanzioKibs)
Economia circolare e del riciclo: da capital intensive a labour intensive
di Roberto Cavallo (E.R.I.C.A.)
L’economia circolare, per fare tutto ci vuole un fiore
di Luigi Santovito (Economista)
10 cose che avreste voluto sapere sull’economia circolare... e che non avete mai osato chiedere
di Luciano Canova (Scuola Enrico Mattei)
Milano, seconda migliore città d’Europa per la raccolta differenziata (mentre New York studia il caso)
di Marco Granelli (Comune di Milano)
L’energia condivisa
di Alberto Gastaldo (Energia Positiva)
La rivoluzione energetica clean condivisa tra piccoli azionisti e cittadini
di Massimiliano Braghin (Infinit(Y)Hub)
PARTE SETTIMA. IL VERDE È SOCIALING, MARKETING E COMUNICAZIONE
Mandiamo in pensione il marketing, il futuro è il socialing
di Andrea Farinet (Università Carlo Cattaneo – LIUC)
Impresa, greenstrategy e comunicazione
di Franco Giacomazzi (AISM)
Dai giornali al web, più notizie green ma occhio alla qualità
a cura della redazione Prometeo (Adnkronos)

Scarica gli allegati:  COPERTINA LIBRO.pdf
Blog di: 
Maurizio Guandalini
Ultimi articoli da questo blog

Un mio articolo su L’Huffington Post

Per leggerlo clicca sul link che segue:

Editoriale del 14 novembre 2018  su Metro Quotidiano 

di Maurizio Guandalini

Editoriale del 13 novembre 2018 su Metro-Quotidiano

 

Maurizio Guandalini