Whatsappami un documento

Il cambio epocale è arrivato. Per chi lavora i tempi di comunicazione si erano già assottigliati con l’e-mail ma, ora, si sono azzerati con la possibilità, appena introdotta, di inviare documenti. Non solo, quindi, foto o video, ma anche fogli di lavoro excel, presentazioni, pdf e documenti word. Una bella novità per il colosso delle chat che si sta sempre più specializzando in servizi “nobili”. La risposta giusta di Cupertino (Whatsapp è stata acquistata da Facebook) incalzato com’è da altri competitor: in particolare Telegram, la App che permette di avviare chat segrete delle quali, una volta usciti, non resta alcuna traccia e che già prevede l'opzione di invio degli allegati.

E’ necessario aggiornare l’applicazione per poter utilizzare la nuova funzione. Un desk di lavoro sempre a portata di mano, ovunque ci si trovi. 

Non ci saranno più scuse per non mandare quanto richiesto in ogni dove e quando. Sempre sul pezzo, schiavi della tecnologia, anche sul lavoro. 

Blog di: 
Alessia Chinellato
Ultimi articoli da questo blog

Esiste un confine tra visibile e invisibile, dove la materia e lo spirito, che ci appaiono così separati e lontani tra loro, coesistono in perfetta armonia?

Olografo. Firmato. Depositato. Questo era, in tre parole, il testamento. Tanto bastava. Per salvaguardare il patrimonio materiale del de cuius. Ma: c’è altro. L’eredità eterica. Ciò che ha lasciato nel cloud.

Par condicio: anche sui social. Pure le suore potranno avere un profilo Facebook. Persino quelle di clausura, purché lo usino con discrezione e sobrietà. Discrezione: basta avere un profilo chiuso, magari senza foto e impicciarsi degli affari altrui evitando di condividere cose personali.