l segreti dell'amore

A volte devi ripiantare te stesso per trovare le radici. Un po’ quello che cantano gli XAmbassadors, nella loro bellissima Renegades, che li ha portati al vertice delle classifiche americane, per accompagnare la pubblicità dell’omonima – riuscitissima - auto prodotta da FCA, che sembra tessuta apposta sui tormenti cinetici vocalizzati da questa band folk rock, capace di sbiadire i tormenti che attagliano le persone normali. 

https://www.youtube.com/watch?v=1u-niluB8HI&list=RD1u-niluB8HI

Non c’è nulla di ordinario in loro, come pure nella vettura. Casey, il tastierista, è cieco dalla nascita. Eppure ha un’abilità nell’accarezzare i tasti – con le sue bellissime mani – capace di instillare un senso di libertà alle melodie. Così come i protagonisti de "I segreti dell’amore",  in onda su realtimetv.it, visibile in chiaro in Tv.

Chi porta cicatrici profonde sul proprio corpo - e non solo nel cuore – manca sovente di autostima e difficilmente ama e si lascia amare. Trovare un compagno è già arduo per chi non ha problematicità, figuriamoci per chi soffre di malattie particolari. Poche parole per descriversi e scatta la caccia al pretendente. Il problema è -al momento dell'incontro- partecipare il proprio disagio, talvolta visibile come nella ragazza ustionata o nella manager – bellissima – ma calva.

Chi di noi non si porta dentro un bagaglio di sofferenze? Chi può dirsi diverso o migliore di colui il quale ha il coraggio di mostrare le proprie imperfezioni fisiche?

Il format di @realtimetvit è azzeccatissimo, perché libera lo spettatore dalla prigione delle convenzioni e riesce a svincolarlo dall’ipocrisia. C’è un posto nel mondo per ognuno di noi. Basta trovarlo o, comunque, non smettere di cercarlo. Lasciandoci alle spalle le nostre zoppie morali, sgretolando ciò che ci ancora alle convenzioni, impedendoci di volare, chiusi dietro la porta della ragione.  

Per chi l'avesse persa ecco il link all'intera serie http://it.dplay.com/i-segreti-dellamore/

Blog di: 
Alessia Chinellato
Ultimi articoli da questo blog

Mai come ora pubblico e privato si mischiano in un’alchimia inquinata dai veleni del risentimento, che quasi sempre accompagna la fine di un amore.

Nasce in California e ha già 60.000 persone iscritte la piattaforma GoPillar, nata per bandire on line il miglior progetto possibile per la ristrutturazione o la creazione di spazi – vecchi e nuovi -  attraverso dei concorsi pubblici e gratuiti.

Uno stop, per calmierare il tempo passato on line. Anche Facebook corre ai ripari dopo i cugini Apple e Google, introducendo strumenti per monitorare il tempo trascorso on line.