Sequestro da 41 milioni ai camorristi

Un maxi sequestro di beni contro la camorra da 41 milioni di euro. C’è di tutto nell'elenco fornito dalla Guardia di Finanza: 44 società, 31 immobili, uno yacht di lusso, 17 cavalli e 67 rapporti finanziari e altro ancora, tutto riconducibile al clan Terracciano. L’operazione ha coinvolto diverse regioni, ma l’epicentro delle attività commerciali era la zona fra Firenze e Prato. Qui il clan, accusato di reati che vanno dall’estorsione allo sfruttamento della prostituzione, aveva affondato radici da anni. Nel gruppo anche qualche toscano». È il primo sequestro patrimoniale mafioso in Toscana. (metro)