Tra Inter e Milan il derby degli assenti

  • Calcio

CALCIO Manca un giorno al derby di Milano, che stavolta è molto più di una stracittadina carica di fascino e storia: è infatti l’esame di maturità per due squadre che quest’anno ambiscono a grandi traguardi. In casa Inter, Conte ha gli uomini contati. Ieri sera la tegola Sanchez: problema muscolare per il cileno, salterà il derby. E poi Nainggolan, Skriniar , Gagliardini Bastoni, Radu, Young sono risultati positivi al Coronavirus. Tra questi solamente Bastoni può sperare in un recupero, ma solo per la  panchina. Di conseguenza la linea a tre dietro sara composta da D’Ambrosio-De Vrij-Kolarov. In mezzo Brozovic, Vidal e un  Barella che in azzurro è stato molto bravo. Perisic dall’inizio e poi in avanti la premiata ditta del gol Lukaku-Martinez. Da Parigi ieri Mauro Icardi ha rivissuto -come sempre su Instagram- un amarcord: quando tre anni fa con una tripletta marchiò a fuoco il derby. Sibillina la sua frase: «Siamo stati questo, che non si racconta e non si ammette. Ma non si dimentica mai».
 Dall’altra parte -sulla sponda rossonera - Pioli ha meno problemi di formazione. Il tecnico rossonero in  mediana dovrebbe schierare Bennacer ed il panzer Kessie, con  Tonali in panchina. Torna dal 1’ a presidiare la difesa Romagnoli. Terzini Calabria e Theo Hernandez. Rebic ancora ko: il controllo al gomito non ha dato buoni esiti. Poi ci saranno Saelemaekers, Calhanoglu e Leao dietro a Ibra che, in attesa dell’Inter, ha battuto il Covid. «Con il rientro di Ibra il derby fa meno paura - ha detto ieri Gigio Donnarumma a Sky - volevamo fortemente che fosse in campo e così sarà».

Articoli Correlati

Tra Guardiola ed il Cityaddio sempre più probabile

Tra risultati che stentano ad arrivare ed incomprensioni sul contratto, secondo la stampa inglese il tecnico catalano sarebbe ad un passo dall’addio ai Citizens

Juventus, aria di crisiCon il Barça sos difesa

La squadra continua ad essere un cantiere aperto, e domani c'è il Barcellona in Champions: probabili assenza importanti in difesa

Juventus-Verona 1-1Per Pirlo aria di crisi

La Juventus fermata al proprio domicilio come era davvero difficile prevedere, da una squadra che però non ha rubato nulla