La cantina che si ripensa anche online

  • WWWORKERS

Wwworkers è la community dei lavoratori della rete, dipendenti o imprenditori che operano con le nuove tecnologie e che si raccontano su wwworkers.it e su Metro.

Nel tempo dello tsunami del COVID-19, segnato dal distanziamento sociale e dalle necessarie norme di tutela sanitaria, una storica cantina del Seicento ha scelto di ripensarsi puntando anche sulle tecnologie digitali e immersive. Così l’esperienza della degustazione di un buon calice di vino si accompagna anche ad una storia da raccontare grazie a video immersivi. Un’intuizione nata soprattutto per non perdere quel legame speciale con la clientela internazionale, che prima del lockdown e di questa lenta ripartenza ha affollato le colline venete ricche di vigne e di botti. Benvenuti a Villa Sandi, struttura palladiana con annesso negozio per l’acquisto dei vini e locanda. Siamo a Valdobbiadene, diecimila anime sulle colline trevigiane, terra di prosecchi e di bianchi vellutati. L’impresa vitivinicola, estesa per oltre 160 ettari e di proprietà della famiglia Moretti Polegato, ha chiuso il 2019 con un fatturato di 95 milioni di euro. Villa Sandi ha deciso di affiancare alla degustazione in cantina nuove esperienze digitali: il tour diventa virtuale, ma prevede sempre la guida dei sommelier e la visita in villa. Un modo per replicare le ventimila visite dal vivo del 2019. Ripensare la relazione, la vendita, il business anche grazie al live streaming. E farlo scommettendo sulle tecnologie che diventano non più accessorie ma integrate nel processo di acquisto.

GIAMPAOLO COLLETTI
@gpcolletti