Johnson: "Attenti a regole o sarà un nuovo lockdown"

  • Gran Bretagna

"Se fossimo costretti a un nuovo blocco nazionale, ciò minaccerebbe non solo posti di lavoro e mezzi di sussistenza, ma l'amorevole contatto umano da cui dipendiamo tutti. Significherebbe una rinnovata solitudine e reclusione per anziani e vulnerabili, e alla fine minaccerebbe ancora una volta l'istruzione dei nostri figli. Dobbiamo fare tutto il possibile per evitare di ripercorrere quella strada".  Lo ha dichiarato il premier britannico, Boris Johnson, nel suo discorso alla nazione in cui ha presentato le nuove misure contro il Covid-19. "Ma se le persone non seguono le regole che abbiamo stabilito, dobbiamo riservarci il diritto di andare oltre", ha aggiunto. "Dobbiamo agire ora perché in questo modo possiamo mantenere le persone al lavoro, possiamo mantenere i nostri negozi e le nostre scuole aperte e possiamo far andare avanti il ​​nostro Paese mentre lavoriamo insieme per sconfiggere il virus", ha spiegato Johnson.

Virus. "Il virus ha ricominciato a diffondersi in modo esponenziale", ha detto il premier britannico. "I contagi aumentano, i ricoveri ospedalieri aumentano. Assistiamo a cosa sta succedendo in Francia e Spagna, e sappiamo, ahimè, che questo virus non è meno fatale di quanto non fosse in primavera", ha aggiunto.

Articoli Correlati

Pappagalli troppo sguaiatiallontanati dal pubblico

Cinque pappagalli cenerini del Lincolnshire Wildlife Park strillavano tutti insieme parolacce ai visitatori

Johnson pronto a eliminarela tecnologia Huawei dal 5G

Il premier britannico, Boris Johnson, sarebbe pronto ad eliminare gradualmente la tecnologia Huawei dalla rete 5G

Australia, chiede il Dna"Io figlio di Carlo e Camilla"

Australia: Simon Dorante-Day si è rivolto all'Alta Corte del Queensland per test Dna: "Sono il figlio segreto di Carlo e Camilla"