Colleferro, indagati con sussidio di Stato

  • colleferro

COLLEFERRO Ammonta a circa 33 mila euro la somma che i fratelli Marco e Gabriele Bianchi e i coindagati Francesco Belleggia e Mario Pincarelli avrebbero percepito indebitamente come reddito di cittadinanza. I diretti interessati hanno negato la circostanza, ma la Guardia di Finanza di Colleferro, al termine di una serie di accertamenti, ha denunciato i quattro, già arrestati per l’omicidio di Willy Monteiro Duarte, alla procura di Velletri. La Finanza ha anche inviato una segnalazione all’Inps per il recupero delle somme percepite indebitamente. Secondo gli investigatori delle Fiamme Gialle, i fratelli Bianchi e gli altri due indagati avrebbero «omesso di indicare nelle autocertificazioni compilate, dati dovuti, creandosi in tal modo le condizioni per accedere al beneficio». Il legale dei fratelli Bianchi, l’avvocato Massimiliano Luca, ha riferito che  i due durante gli interrogatori hanno detto di «non sapere cosa sia il reddito di cittadinanza».

METRO

Articoli Correlati

Si cerca sangue di Willynell'auto dei Bianchi

I due fratelli in carcere temono ritorsioni

Willy, arresti convalidatiParla la madre dei Bianchi

Insulti alla vittima sui social, aperta indagine

Willy, i fratelli Bianchi"Non lo abbiamo toccato"

Marco e Gabriele Bianchi, i due fratelli di Artena accusati dell'omicidio di Willy Monteiro, al Gip: "Respingiamo ogni accusa"