"Navalny probabilmente vittima del veleno"

  • Germania

BERLINO. È “abbastanza probabile” che Aleksey Navalny sia stato avvelenato. A dirlo stamane il portavoce del governo tedesco, Steffen Seibert, riferendosi al caso dell'oppositore russo, trasferito sabato a Berlino dall'ospedale di Omsk dove era ricoverato dopo essersi sentito male su un volo che lo riportava a Mosca. Secondo i collaboratori di Navalny, noto critico del presidente russo Vladimir Putin, si è trattato di un tentativo di avvelenamento, anche se i medici siberiani avevano sostenuto di non aver trovato alcuna traccia di sostanze nocive. Gli stessi medici che avevano in un primo momento negto il trasferimento di Navalny in Germania a causa delle sue condizioni cliniche. Trasferimento che comunque era avvenuto due giorni fa. «Si tratta di un paziente che in maniera abbastanza probabile è stato vittima di un attacco con il veleno», ha invece affermato Seibert, giustificando così la protezione della polizia offerta all’ospedale della Charitè di Berlino, dove è ora ricoverato il dissidente.

Articoli Correlati

Il dissidente Navalnyrisvegliato dal coma

I medici tedeschi insistono: "È stato avvelenato". Intanto continuano i rapimenti degli oppositori in Bielorussia

Madre uccide 5 figliTragedia e orrore a Solingen

Orrore a Solingen: una donna di 27 anni è fortemente sospettata di avere ucciso cinque dei suoi sei figli

Appena riaperte, a Berlinogià richiuse 41 scuole

Berlino, decine di insegnanti e centinaia di studenti sono in quarantena