Inter-Torino, si studiano Conte e Longo

CALCIO Lunedì sera a San Siro, per Inter-Torino (ore 21.45, arbitra Massa), ci sono intense motivazioni. I granata, dopo l’ossigenante successo contro il Brescia, continuano ad aver sete di punti-salvezza. I nerazzurri, dal canto loro, sono in pieno marasma tecnico e devono assolutamente ritrovarsi. Conte pareva in buona, però, dopo le recenti fiammate. Ha parlato con i “ragazzi” e ha poi detto: «Le corde che ho toccato sono state semplici: ho detto che ero soddisfatto della prestazione contro il Verona, che la strada è quella giusta, quella del gioco, del ritmo e della pressione, e che veniamo puniti ad ogni minimo errore». E ancora: «Abbiamo lavorato per stare attenti sulle palle inattive in area, loro da questo punto di vista hanno qualità». Sul Torino aggiunge: «Ha una rosa superiore alla classifica che si ritrova». Il suo collega Moreno Longo ricambia i complimenti: «Grandissima squadra, l’Inter, e grande allenatore. Fanno del gioco da fermo e dei cross una delle caratteristiche importanti, non a caso nelle ultime 9 gare in casa hanno segnato 9 giocatori differenti».

METRO

Articoli Correlati

Pioli felice per la firma«Il Milan è cresciuto»

Il tecnico prepara la sfida contro l'Atalanta: rilassatezza esclusa e tanto entusiasmo

Il Torino trionfa 3-0e inguaia il Genoa

I granata passano in casa con Belotti (settimo centro di fila), Bremer e Lukic. Grifone verso lo spareggio-salvezza con il Lecce

La Juve resisteal Sassuolo: 3-3

La Signora va in doppio vantaggio, poi viene rimontata e superata. Ma Sandro firma il pari