"Riapertura dell'economia Primi effetti tangibili"

  • economia

Il decreto Semplificazioni, il taglio - selettivo e temporaneo - dell’Iva, ma non solo. Un nuovo provvedimento economico da varare entro metà luglio, per il quale il Governo si appresta a chiedere un nuovo scostamento di Bilancio, in modo da venire incontro alle richieste di Comuni e Regioni, rafforzare le misure di sostegno al reddito e rilanciare l’occupazione, alleggerire ulteriormente le scadenze fiscali.
Il tema economico resta il nodo cruciale dell’azione di Governo. Restano i ritardi sulla Cig. Per cercare di vederci chiaro Conte incontra a palazzo Chigi Pasquale Tridico. Il premier propone al suo interlocutore l’idea di un meccanismo di incentivo per le aziende alternativo alla cig e chiede al suo interlocutore un’elaborazione pratica. Il premier, inoltre, pur non avendo il sostegno degli alleati, non intende togliere dal tavolo delle ipotesi una revisione dell’Iva. Serve uno choc per i consumi, è il refrain, è un abbassamento selettivo e temporaneo potrebbe provocarlo. Sia dem che renziani, però, premono per ridurre le tasse sul lavoro. 
Il presidente del Consiglio ha poi sulla scrivania i numeri non certo rincuoranti del Fmi, secondo il quale l’Italia nel 2020 avrà un calo del Pil del 12,8%, prima di un possibile rimbalzo del 6,3% nel 2021. Rispetto ad aprile c’è un peggioramento del 3,7% delle stime. Il Pil globale crollerà quest’anno del 4,9%. Roberto Gualtieri bolla come «pessimistiche» simili previsioni: «la riapertura dell’economia sta già producendo effetti tangibili», assicura, annunciando nuovi interventi anche per quel che riguarda ammortizzatori sociali e spinta all’occupazione.

Articoli Correlati

Nel 2019 è boom di frodi creditizie

I dati pubblicati dall’Osservatorio sulle Frodi Creditizie e i furti di identità realizzato da CRIF-MisterCredit.

A maggio produzione industriale giù del 20% sul 2019

Diffusi i dati Istat. Rispetto ad aprile c'è stato un aumento del 42% per effetto della fine del Lockdown

Cala la bolletta del gassale quella elettrica

Intanto il Governo pensa a come riformare la casa integrazione guadagni