Riparte su Netflix “Élite” tra teen drama e thriller

  • Tv Netflix

TV Oltre 20 milioni incollati alla tv nel primo mese del  rilascio per la prima stagione nel 2018; inserimento tra le dieci serie targate Netflix più viste in Italia nel 2019;  ora pronti  per la terza stagione. “Élite”, la serie tv spagnola che traduce in teen drama lo scontro di classe, riparte venerdì per una terza stagione con due nuovi personaggi-alunni, Yeray e Malick, interpretati da Leïti Sène e Sergio Momo, con le ansie degli ultimi mesi dei protagonisti nell'istituto, con nuove gelosie, segreti, vendette e con la morte che, dopo l'omicidio di Marina, ricompare perché, Polo   dovrà pur pagare per ciò che ha fatto.

Ma, come avverte Dario Madrona, uno dei creatori della serie, «succederanno cose folli in questa stagione. Il nostro obiettivo è che la serie risulti sempre realistica in un certo senso. Per noi “Élite” è un drama con un pizzico di thriller, non il contrario. Quindi sappiate che uccidiamo il minor numero di personaggi indispensabili per far continuare la storia, e il massimo che una scuola come Las Encinas possa sopportare».

Pronti, allora, i nuovi otto episodi in attesa di una parola definitiva sulla prossima stagione, quando come lascia intendere Ester Exposito, la serie potrebbe abbandonare tutti gli interpreti noti sino ad oggi e voltare decisamente pagina.

SILVIA DI PAOLA