David di Donatello, Bellocchio in pole position

  • Cinema

ROMA  Diciotto candidature per “Il traditore” di Marco Bellocchio, incluse le più importanti per miglior film e migliore regia, 15 per “Il primo re” di Matteo Rovere, 15 per “Pinocchio”, 11 per “Martin Eden”, solo per citare i film più carichi di nomination e quelli che corrono per il miglior  film e la migliore regia, insieme a “La paranza dei bambini” con tre candidature. Mentre per la migliore interpretazione femminile corrono Jasmine Trinca, Valeria Bruni Tedeschi, Isabella Ragonese, Lunetta Savino, Valeria Golino e Linda Caridi

Tra gli uomini, Toni Servillo, Alessandro Borghi, Pierfrancesco Favino, Luca Marinelli e Francesco Di Leva.

Vera sorpresa “Bangla” di Phaim Bhuiyan, figlio e interprete della seconda generazione di immigrati, che non è candidato solo per la  migliore regia di un esordiente ma  per la sceneggiatura originale, per la produzione e per la miglior canzone originale. Con un vincitore, quello per il David al miglior film straniero, già assegnato a “Parasite”, incredibile film del coreano Bong John Ho che ha fatto razzia agli Oscar.

«Sia chiaro che il risultato della votazione l'avevamo prima degli Oscar - spiega   Piera Detassis, presidente dell'Accademia David di Donatello - e quindi non c'è stato nessun effetto trascinamento». 

Il tutto in attesa della cerimonia di premiazione del 3 aprile, in una prima serata su Rai1 diretta da Carlo Conti  che  ringrazia «il cinema italiano che sta vivendo un nuovo fermento».

SILVIA DI PAOLA

Articoli Correlati

Nastro d'Argentoa Pedro Almodovar

Premiato per il suo “Dolor y Gioia” che è anche candidato a due premi Oscar come Miglior film internazionale e Miglior attore

Al TaorminaFilmFest arrivaNikolaj Coster-Waldau

L'attore danese molto noto per “Il Trono di Spade” sarà premiato a conclusione della manifestazione, il 19 luglio

Il cinema post Covid-19 Martone, Leo e Avati sul set

Ripartono le riprese dei numerosi film “bloccati” dal lockdown