Capovilla & CO. fra blues, noise e tanto rock

  • Musica Roma

ROMA Una delle realtà di punta del rock alternativo italiano venerdì alle 22 all'Angelo Mai. Lo spazio di via delle Terme di Caracalla ospiterà il concerto degli One Dimensional Man, power rock trio nato nel 1996 a Venezia da un'idea del bassista e cantante Pierpaolo Capovilla, leader de Il Teatro degli Orrori, e del chitarrista Carlo Veneziano.

Parte della poetica della band, passata negli anni attraverso diversi cambi di formazione, è già nel nome scelto, ispirato al famoso libro di Herbert Marcuse “L'uomo a una dimensione”, un'opera in cui il filosofo tedesco denunciava la tendenza delle società occidentali moderne ad appiattire l'essere umano alla sola dimensione di individuo-consumatore.

Alienazione, individualismo, indifferenza sono alcuni dei temi che il trio - oggi formato da Capovilla, Veneziano e dal batterista Franz Valente - affronta nelle sue composizioni fra blues, noise e rock.

Non fa eccezione “You don't exist”, l'ultimo lavoro discografico, al centro del concerto di venerdì. L'album è una sorta di romanzo rock che vuole raccontare le contraddizioni del presente con un sentimento di riscatto ed emancipazione.

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

Santa Cecilia manda onlinela sua musica

Il primo appuntamento di “#restiamoacasa uniti nella MUSICA” vedrà protagonista Antonio Pappano che dirigerà il “Fidelio” di Ludwig van Beethoven

Madonia: «E ora cantola Piramide dei bisogni»

Lica Madonia, fondatore negli anni Ottanta dei Denovo, racconta il nuovo album in cui duetta con dieci artisti

Kendrick Lamar sarà a “Rock in Roma”

Il rapper americano torna in Italia dopo sette anni e sarà in concerto il 7 luglio a Capannelle