La virologa, la parità e il virus (della Champions)

  • Maurizio Baruffaldi

Dietro ogni grande uomo c’è sempre una grande donna, è una frase di Virginia Woolf, dedicata a tutte le donne che hanno contribuito al successo dei loro uomini rimanendo nell’ombra. Tanto per chiarire la provenienza nobile del passo indietro di Amadeus. E farci finalmente due risate, da accompagnare a quelle garantite da Fiorello. Ma torniamo a quel rapporto uomo/donna che tanto fa audience. Dopo aver letto l’intervista di Concetta Castilletti,  una delle tre virologhe dello Spallanzani, mi permetto di declinare una frase da affiancare timidamente a quella della Woolf: dietro ogni grande donna c’è un uomo che fa i mestieri. -Fra noi non sono mai esistiti compartimenti stagni, né recriminazioni del tipo tu fai questo perché io ho fatto quell’altro... A casa esiste la parità totale, quindi affronto le mansioni con la serenità di chi è consapevole di avere al fianco un alleato, un amico -. 
Non servono parole indignate, leggi, quote rosa. Basta che il maschio faccia anche quello che gli sta sui maroni, per la donna che vive con lui. Gesti che si divorano tutte le parole d’amore e i gioielli del mondo. Nel mio piccolo mi impegno, ma ho inguaribili allergie. Non stiro, non riesco, non posso. Ma quando lavo i vetri, allenato bene nell’anno di militare, raggiungo l’apoteosi della trasparenza. E da portatore sano di insonnia, le colazioni arrivano per tutte insieme al concerto delle sveglie. Però non spolvero, non lo capisco. E non lavo il bagno. Ma passo l’aspirapolvere con la disinvoltura di un ghostbuster, e nel weekend la spesa è quasi sempre una mia impresa solitaria. Rimane comunque impossibile, isolare il virus della Champions.

MAURIZIO BARUFFALDI

Articoli Correlati
Maurizio Baruffaldi

Bene l'agricoltura, peròa salvarci è la ricerca

L'opinione di Maurizio Baruffaldi
Maurizio Baruffaldi

Ma il vero virusè la fake news

L'opinione di Maurizio Baruffaldi
Maurizio Baruffaldi