«Il vampiro, la strega e un’incredibile love story»

  • A Discovery of Witches Matthew Goode Teresa Palmer

SERIE-TV Un professore universitario e una giovane ricercatrice sono i protagonisti di A Discovery of Witches. La storia della loro attrazione non è quella di una coppia di amanti qualsiasi: lui è un vampiro e lei una strega che vivono in un mondo dove la loro relazione è proibita. Ispirata ai romanzi di Deborah Harkness, la serie fantasy romantica da oggi su Sky Atlantic vede protagonista l’attore di Downton Abbey Matthew Goode.

Allora, Matthew Goode, parliamo di Clairmont e Diana...
«Lui è un vampiro che si sforza di vivere come un uomo normale, lei una strega che non sa nulla dei suoi simili. Sebbene non dovrebbero stare assieme, non sanno impedirlo. E come accade spesso nella società odierna, il rapporto tra due creature così diverse viene ostacolato».

Com’è lavorare con Teresa Palmer?
«Una partner con cui ci sia alchimia è un elemento importante per rendere credibile una storia d’amore ardente come quella della serie. È divertente lavorare con lei, ma nella realtà più che due passionali amanti siamo come una vecchia coppia sposata».

Qual è la stata la sfida maggiore?
«Girare la scena del ballo di Claimont e Diana. Abbiamo avuto poco tempo per provare ed è stato un po’ snervante. Teresa è un talento naturale, io un disastro, ma sono arrivato alla fine grazie alla sua pazienza e adesso è una delle mie scene preferite».

Un elemento affascinante della serie?
«Le ambientazioni. Soprattutto il castello dimora dei Claimont, la pittoresca casa di campagna in cui è cresciuta Diana e la spettacolare Bodleian library dell’università di Oxford, che è stata completamente ricostruita in un set».

 

 

LORENZA NEGRI