La pensione esentasse: addio alla pacchia Portogallo

  • Fisco

Addio all’Eldorado Portogallo per i pensionati stranieri che finora per dieci anni beneficiavano di una totale esenzione fiscale. Un emendamento alla legge finanziaria 2020 presentato dal Partito socialista del premier Antonio Costa prevede, infatti, di modificare il regime dei cosiddetti "residenti abituali" introdotto nel 2009 e che prevedeva un’esenzione fiscale totale per i pensionati stranieri per 10 anni. Ora allo studio invece,riferiscono i media portoghesi, ci sarebbe una tassa del 10% sulle entrate previdenziali degli stranieri "residenti non abituali".

Residenti.  "L'esenzione totale dalla tassazione dei redditi pensionistici ottenuti all’estero da residenti non abituali - si legge nell’emendamento- è eliminata e ora è richiesta il pagamento di una tassa del 10%, fatta salva l’opzione di includere ed eliminare la doppia imposizione internazionale". Comunque la misura si applicherà solo ai nuovi arrivati e non sarà retroattiva. La proposta ha un duplice obiettivo: alleviare la speculazione immobiliare nei grandi centri urbani e attrarre investimenti verso l'interno. Il partito vuole eliminare i cosiddetti "visti d’oro" per gli acquisti di case nelle regioni di Lisbona e Porto, limitando questi investimenti verso l’interno, le Azzorre e Madeira.

Articoli Correlati

Fisco, Conte: "Obiettivoè pagare tutti, ma meno"

Fisco, Conte: "Il taglio Iva? Non ho annunciato nulla. Si sta valutando"

Tasse, dal 1 lugliobusta paga più pesante

Dal 1 luglio via al taglio del cuneo fiscale sugli stipendi dei lavoratori dipendenti: circa 100 euro più al mese

Il Governo preparaun piano "cashless"

Le associazioni di categoria: «Subito atti concreti». Conte rilancia i pagamenti digitali