Trump, la logica contraddetta dalla realtà

  • Maurizio Guandalini

Paradosso, Trump. Quando  la logica è contraddetta dalla realtà. Nella linea diretta Davos-Washington. Globalizzazione 4.0 – impeachment.  I “democratici” americani processano il Presidente che per primo ha rimesso in discussione l’unificazione mondiale dei mercati. In soldoni, il prezzo che gli stati occidentali evoluti, compresa l’Italia,  pagano per far sì che paesi, Cina e India in testa, stacchino il cedolino delle economie più performanti. La presenza del comandante in capo multimiliardario nel cantone dei Grigioni, tra i suoi simili (di conto) spacca cento volte l’incontentabile Greta, confusa e infelice nella terra delle 150 valli. Trump con i dazi su-giù-avanti-indietro ha sbarellato il compendio classico della gioiosa macchina da guerra dell’organizzazione mondiale del commercio.  Il tycoon ha posto, a modo suo, il problema e la prassi per risolvere l’inghippo. Scassando paludate ritualità. I profeti di sventura che davano per imminente la catastrofe. In Engadina cita gli accordi con Cina, Canada e Messico come modelli del 21esimo secolo. Bastone e carota. Tavoli che saltano e riappacificazioni istantanee mai al ribasso. 
E’ la medesima tecnica usata in politica estera. Lista delle priorità per gli Usa e pezzi di companatico all together.  Perché l’insoddisfazione è una pillola che va dosata. Come sull’ambiente. Finché Trump non ci vede il business, che pare scorgano, più o meno convintamente, gli europei, il presidentissimo pianta alberi per salvare a malapena le apparenze. 
I dubbi rimangono sulla guida autonoma americana. Che i dati confortanti in economia e la carnevalata del processo confermeranno con grandi numeri. Ma il resto del Continente che fa? Preferirà hamburger e patatine alla dieta mediterranea?

MAURIZIO GUANDALINI

Articoli Correlati
Maurizio Guandalini

Virus, tesi e antitesiche svolazzano

L'opinione di Maurizio Guandalini
Maurizio Guandalini

La superficialitàda revisionismo facile

L'opinione di Maurizio Guandalini
Maurizio Guandalini

Feuilleton milleproroghebagna càuda e pajata

L'opinione di Maurizio Guandalini