Hiroshima, arrivano gli Psicologi

  • Torino/Musica

TORINO Sono molto giovani, classe 2001, e rappresentano in modo efficace disagi e speranze della cosiddetta generazione Z. Un piccolo grande fenomeno, gli Psicologi, che ha richiamato l’attenzione di tanti coetanei affascinati da quelle canzoni semplici e minimali, spaccati di vita metropolitana post-adolescenziale. E non a caso il concerto di venerdì all’Hiroshima è tutto esaurito da tempo. Drast (Marco De Cesaris) e Lil Kaneki (Alessio Aresu) sono due ragazzi, uno romano e l’altro napoletano, che hanno creato il loro progetto in rete tra Youtube e SoundCloud. 

Uno stile eclettico, che parte dal rap e si mescola all’emo, al pop e alla canzone d’autore, raccontando di un futuro incerto, di famiglie problematiche, di notti brave e di storie d’amore con un linguaggio semplice e diretto.

Ascoltare per credere pezzi emblematici come “Diploma”, “Autostima” e  “Alessandra”, spesso corredati da videoclip essenziali e girati con pochi mezzi, raccolti in un doppio cd uscito lo scorso novembre.
 

La settimana del club di via Bossoli proseguirà sabato con la serata “I Love Rock” che vedrà in apertura Skin And Skunk Anansie Tribute Band (ore 22, euro 8) e si concluderà domenica con “Fabrizio de André: il cantore delle donne e degli emarginati”, un pomeriggio di musica a scopo benefico con Piccola Orchestra Sand Creek, fra letture di testi, poesie e apericena conviviale: tutta la giornata andrà a contribuire ai progetti di Pasma Onlus in Camerun (ore 18, euro 15). 

 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati

Negrita: «Ripartiamo da “Reset”»

Il chitarrista Drigo racconta il concerto di sabato al Colosseo e i programmi futuri della band

Hitchcock sbarca a Rivolicon Emma Tricca

Robyn Hitchcock e Emma Tricca saranno il 7 febbraio al Circolo della Musica.

Tauro Boys: «Cantiamo noi stessi»

Yang Pava, Prince e Maximilian domani al Milk con il loro cd “Alpha Centauri”