Auto, il motore elettrico costerà 410mila posti di lavoro

  • Germania

Il passaggio ai veicoli elettrici potrebbe costare 410.000 posti di lavoro in Germania entro il 2030. Queste le cifre secondo il quotidiano Handelsblatt che cita consiglieri governativi. Solo nella produzione di motori e trasmissioni, sono a rischio circa 88.000 impieghi. I motori delle auto elettriche sono fatti di meno parti e richiedono meno manutenzione dei motori a combustione, con conseguente ridotto bisogno di manodopera. In più, si stima che le catene di montaggio andranno verso un’ulteriore automazione, impedendo il mantenimento dei livelli correnti di occupazione nel settore.     

Lavoro. Nel 2018, l’impiego nell’industria delle automobili in Germania ha toccato il suo picco dal 1991, con 834.000 posti di lavoro. L’associazione tedesca dell’industria automobilistica (Vda) ha sostenuto che le cifre indicate dalle fonti dell’Handelsblatt rappresentano uno “scenario estremo e irrealistico”, anche se la stessa Vda in dicembre aveva messo in guardia circa possibili nuovi tagli di posti di lavoro nel 2020, a causa della crisi dell’industria dell’auto. Nel loro complesso i produttori automobilistici tedeschi hanno accelerato i propri piani per lo sviluppo ed il lancio di nuovi modelli elettrici anche in conseguenza delle politiche Ue sul taglio delle emissioni di biossido di carbonio.

GIORGIA BONDANINI

Articoli Correlati

Strage ad Hanauil killer ha fatto 9 morti

Ad Hanau, in Germania, 9 persone decedute sotto i colpi degli spari in due bar dove si fuma il narghilè. Merkel: Strage nata dall'odio"

Furto choc a DresdaRubati gioielli per un miliardo

Clamoroso furto da un miliardo di euro nel Castello di Dresda: rubata la collezione della Volta Verde

Assalto alla SinagogaGermania sotto choc

Uomini con mimetica, elmetto e mascherina. Due morti vicino alla sinagoga di Halle