Ora Teheran ammette "Boeing abbattuto per errore"

  • IRAN

"Il generale iraniano Amir Ali Hajizadeh, alla guida delle Forze aeree dei Guardiani della Rivoluzione, ha riconosciuto la responsabilità nell'abbattimento dell'aereo ucraino mercoledì scorso. "Mi prendo la piena responsabilità e rispetterò qualsiasi decisione sarà presa", ha affermato in un'intervista andata in onda sulla tv iraniana, raccontando di aver "desiderato di morire" quando è stato "sicuro" che l'aereo era stato abbattuto per errore dai suoi uomini. Dopo tre giorni di accuse da parte delle intelligence occidentali e le smentite della Repubblica islamica, solo stamane Teheran ha riconosciuto di aver abbattuto per errore il Boeing che era appena decollato dalla capitale iraniana diretto a Kiev, con 176 a bordo, tutte morte nello schianto a terra.

Errore. Le forze iraniane erano in massima allerta per l'attività aerea Usa vicina al confine dopo l'attacco missilistico di mercoledì notte: è la principale causa dell'errore umano che ha portato all'abbattimento dell'aereo di linea ucraino con 176 persone a bordo. il Teheran Times descrive gli avvenimenti punto per punto.     "A seguito delle minacce del presidente e dei comandanti militari americani di attaccare obiettivi sul suolo della Repubblica Islamica in caso di risposta dell'Iran, e a causa di movimenti senza precedenti nello spazio aereo della regione, le Forze Armate iraniane erano al massimo livello di prontezza e di allerta".     Inoltre, "ore dopo l'operazione di attacco missilistico dell'IRGC (la Guardia Rivoluzionaria, ndr) contro la base Usa, i voli aerei delle forze terroristiche statunitensi sono aumentati vicino ai confini iraniani e anche alcune notizie di minacce aeree contro i centri strategici del Paese sono state consegnate alle unità di difesa e alcuni obiettivi sono stati visti sui radar che hanno causato una maggiore sensibilità nelle difese aeree". La nota iraniana prosegue spiegando che "in condizioni così sensibili e critiche, il volo n. 752 dell'Ukraine International Airlines parte dall'aeroporto Imam Khomeini e, pur cambiando direzione, assomiglia completamente a un obiettivo ostile che si avvicina a un centro sensibile dell'IRGC. In queste circostanze, a causa di un errore umano e involontariamente, l'aereo è stato preso di mira che purtroppo ha portato al martirio di una schiera di cari compatrioti e alla perdita della vita di alcuni cittadini stranieri". Quindi gli iraniani porgono le scuse e annunciano un processo contro gli autori dell'errore: "Porgendo le condoglianze alla famiglia delle vittime ed esprimendo le proprie scuse per l'errore umano, lo Stato Maggiore delle Forze Armate iraniane assicura alla nazione che renderà impossibile il ripetersi di tali incidenti attraverso la realizzazione di modifiche fondamentali nei processi operativi delle Forze Armate e che consegnerà il colpevole al tribunale militare in modo da affrontare legalmente gli errori".

Khamenei. Dopo l'abbattimento accidentale dell'areo della Ukrainian Airlines nel cielo di Teheran, la guida suprema dell'Iran, l'ayatollah Ali Khamenei, chiede alle forze armate di "rimediare a tutte le negligenze". Lo rende noto un comunicato. "Consiglio vivamente al quartier generale (delle forze armate) di rimediare alle negligenze" per garantire che questo tipo di errore non si ripeta, ha affermato l'ayatollah Khamenei in una dichiarazione postata sul suo sito. Nella nota si rende noto che la guida suprema iraniana ha espresso le sue "sincere condoglianze" alle famiglie delle 176 persone morte nello schianto dell'aereo ucraino. 

Canada e Ucraina. Il premier canadese Justin Trudeau chiede all'Iran "trasparenza e giustizia per le famiglie e le persone care delle vittime" dell'aereo ucraino che Teheran ha ammesso di aver abbattuto per errore. "Questa è una tragedia nazionale e tutti i canadesi sono uniti nel lutto", ha affermato Trudeau in un comunicato. Delle 167 vittime del Boeing ucraino, 57 sono canadesi. Il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky chiede la punizione dei colpevoli e il versamento di indennizzi da parte dell'Iran che ha riconosciuto di aver abbattuto per errore un aereo di linea ucraino, incidente in cui sono morte 176 persone. "Ci aspettiamo dall'Iran che i colpevoli siano portati davanti alla giustizia" e "il pagamento di indennizzi", ha scritto Zelensky sul suo account Facebook.

Articoli Correlati

Gli studenti iranianisfidano i Pasdaran

Manifestazioni nelle università contro il «regime bugiardo», che attiva le forze antisommossa

Studenti contro ayatollahtensione altissima a Teheran

Nuova giornata di proteste in Iran contro il regime che ieri ha ammesso l'abbattimento del Boeing ucraino

Teheran, il Boeing cadutoforse colpito da contraerea

Il Boeing ucraino forse colpito da un missile di una batteria antiaerea iraniana. Trump: "Qualcuno potrebbe aver fatto un errore"