Un “Romeo e Giulietta” tutto da ridere

  • Ale e Franz

MILANO Fantastici e del tutto surreali. Così si propongono Ale e Franz come protagonisti, da stasera al 1° gennaio 2020 al Teatro Manzoni, di “Romeo & Giulietta – Nati sotto contraria stella” su drammaturgia e regia di Leo Muscato. Uno spettacolo che, andato in scena per la prima volta quattordici anni fa, ritorna oggi prodotto da Michele Gentile e con un nuovo cast che vede alla ribalta anche altri eccellenti attori come Eugenio Allegri, Marco Gobetti, Marco Zannoni, Roberto Zanisi e Paolo Graziosi.

A partire dal celebre “Romeo e Giulietta” shakespeariano si è riscritto un nuovo testo in cui sono stati eliminati tutti i riferimenti a fatti e persone dell’epoca, tutti i numerosi giochi di parole assolutamente intraducibili e gran parte delle metafore incomprensibili alla nostra cultura mediterranea. Sono rimasti però i personaggi con le loro azioni e con i loro sentimenti, oltre ad una drammaturgia non verbale, fatta di azioni, reazioni, stati d’animo e le intenzioni, che racconta le relazioni fra i comici stessi. Qui i veri protagonisti dello spettacolo non sono tanto i personaggi dell’opera, ma i loro interpreti, ovvero sette vecchi comici trasformisti che si presentano al pubblico per raccontare “La dolorosa storia di Giulietta e del suo Romeo” che già tutti conoscono, ma che loro pensano di poter raccontare meglio degli altri perché lo fanno osservando il più autentico spirito elisabettiano, interpretando più personaggi con disinvoltura, anche quelli femminili (Info: teatromanzoni.it).

 

 

ANTONIO GARBISA