Opel Insignia tutte le novità 2020

  • Auto

AUTO L’ammiraglia di Opel si rinnova in parte dal punto di vista estetico, ma soprattutto con tanta tecnologia e numerosi assistenti alla guida di serie. Sia l'Insignia Grand Sport, la berlina che la Sports Tourer, la wagon prevedono, inoltre, la disponibilità di motori benzina e turbodiesel di ultima generazione. Ma la novità principale è l'impiego dei gruppi ottici anteriori Intellilux Led Pixel con 168 moduli Led interni che offrono una notevole illuminazione e maggiore sicurezza, grazie sia al controllo automatico degli abbaglianti che ad una gestione più rapida del fascio di luce. Proprio i fari che ora hanno un taglio sottile completano il restyling della zona anteriore che prevede paraurti con prese d'aria ridisegnate e una nuova grafica della mascherina più massiccia e che pone al centro il logo Opel con soluzioni cromate che si uniscono idealmente alle nuove luci diurne. Nella parte dietro le novità sono, invece, più leggere, ma diventano standard per tutte le versioni i terminali di scarico squadrati nella parte inferiore. Non sono cambiate le dimensioni delle due versioni, con una lunghezza di quattro metri e 90 centimetri per la berlina e di cinque metri per la station e anche la capacità dei bagagliaio: 490 litri per la tre volumi e 560 litri per la familiare. L'abitacolo è stato rivisto nei materiali e nelle finiture, mentre al top dell'offerta è ora previsto l'infotainment Multimedia Navi Pro che offre dei servizi connessi legati alla navigazione predittiva e una grafica aggiornata. Nella console centrale è inserito un alloggiamento per la ricarica wireless degli smartphone, inoltre sulla versione wagon è possibile richiedere il portellone posteriore elettrico con sensori che permettono l’apertura e chiusura automatica con un movimento del piede. La strumentazione, infine, è stata rivista nella grafica e ora può essere integrata dall'head-up display. Non mancano dei nuovi Adas, con la disponibilità di sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida, come la retrocamera, il Rear Cross Traffic Alert, la frenata d'emergenza, il mantenimento della corsia e ancora il controllo dell'angolo cieco, il cruise control adattivo, il riconoscimento dei segnali stradali e, infine, l’assistente al parcheggio. Corrado Canali

Articoli Correlati

Fca, dopo la fusioneconfermati gli investimenti

Il piano di Fca per gli stabilimenti italiani continua con i 5 miliardi di investimenti annunciati e la conferma della piena occupazione entro il 2022

La nuova Citroen Cactusanche in versione elettrica

La seconda generazione della Citroen Cactus, quando arriverà nel corso del 2020, sarà offerta con motori a benzina, diesel ed elettrico

Quali sono i prezzidelle prime ibride Peugeot

Sono in vendita all’inizio del 2020 le Peugeot 508 Hybrid e le Peugeot 3008 Hybrid e 3008 Hybrid4, le prime versioni a doppia alimentazione della casa francese