Un'auto speciale per Manuel Bortuzzo

  • Cronaca

VICENZA Una colletta tra dipendenti della concessionaria dove lavora il padre e un’auto nuova per Manuel Bortuzzo. Il giovane nuotatore trevigiano, ferito alle gambe durante una sparatoria lo scorso febbraio a Roma e paralizzato da allora, ha ricevuto un regalo. Il veicolo è una Jeep Renegade del valore di circa 35 mila euro e frutto della volontà dell’azienda a cui si sono aggiunte le donazioni dei 500 dipendenti di tutto il gruppo. Un regalo che consentirà al ventenne  di guidare in completa autonomia.

L’auto, infatti, è dotata di speciali allestimenti che consentono di essere guidata senza l’utilizzo dei piedi, anche se il sistema può essere disinserito. Bortuzzo ha dovuto ottenere la patente speciale: «Non è stato difficile. In ogni caso ora non vedo l’ora di testare l’auto e intendo provarla subito andando fino a Roma».

Ancora una volta, il 20enne di Treviso, dimostra di saper affrontare con il sorriso, ogni nuova sfida che la vita gli presenta. Come ricorda lo stesso Manuel sul suo profilo Instagram: «Ho imparato quanto vale la pena piangere, soffrire, sacrificarsi pur di raggiungere un risultato a cui teniamo. Perché la soddisfazione ripaga di tutta la fatica. Ho conosciuto l'abisso della disperazione, e ne sono venuto fuori, con il sorriso». 
 

Articoli Correlati

Frode in appaltiai domiciliari generale dell'Aeronautica

Le indagini hanno documentato uno "specifico e ben collaudato sistema corruttivo" tra imprenditori e militari

Al via il processo d'appello-bis per l'omicidio Vannini

La mamma di Marco:"Neanche una parola per mio figlio da Federico Ciontoli"

Logli: "Roberta Ragusaavvistata in Liguria"

La difesa dell'uomo ha presentato un ricorso alla Corte europea dei diritti dell'uomo