Taormina chiede pignoramento della villetta di Cogne

  • Cronaca

ROMA «Ho fatto una causa civile nei confronti  della signora Franzoni perché non mi ha pagato gli onorari, è stata  pronunciata una sentenza che è passata in giudicato che mi ha  assegnato circa 450 mila euro di onorari. Siccome ho fatto richiesta  di esecuzione della sentenza e non ho avuto alcuna risposta ho fatto  il pignoramento dell’unica cosa che so esistente, cioè la villetta di
 Cogne»: lo ha detto  l’avvocato Carlo Taormina, in merito al pagamento dell'onorario per la difesa di Annamaria Franzoni, accusta di aver ucciso il figlioletto Samuele nel 2001. «Il pignoramento lo abbiamo già fatto, la vendita dell’immobile ancora non è stata fissata anche perché può darsi che le parti intervengano,  ora vediamo che succede», ha aggiunto  Taormina che in conclusione  ribadisce: «Siccome non sono stato pagato ho fatto il pignoramento e  quello che mi compete lo avrò attraverso l’esecuzione immobiliare».

 

 

 

Articoli Correlati

Rapina farmacia con siringa e poi fugge in bici

Arrestato un pregiudicato romano di 43 anni

Esecuzione in stradaUcciso detenuto in semilibertà

La vittima, un 43enne di origini albanesi, era appena uscito di casa per recarsi in carcere,

Propositi del 2020?Ecco come realizzarli

Le dritte dell’esperto per farcela E intanto a New York un hotel...