Quel brutto incubo delle tre cliniche

  • CARLO BARBIERI

Che sogno, stanotte! Avevo bisogno di operarmi di una cosa delicata. Nel grosso paese in cui vivevo c’erano tre cliniche, e andavo a informarmi  per scegliere la migliore. Nella prima mi riceveva un giovane simpatico.
– Dottore, siete specializzati in questi interventi? 
– No, però operiamo lo stesso. Stiamo imparando. Il nostro punto di forza è l’onestà. 
– L’onestà? 
– Nelle altre cliniche operano specialisti indagati e corrotti, che le fregano il portafoglio persino mentre la operano. Da noi non corre il rischio. 
Salutavo perplesso e andavo a parlare col direttore della seconda clinica. 
– Siete specializzati? 
– Certo. Posso vedere la sua carta di identità?
Gliela mostravo. Lui dava un’occhiata: – Nato a Palermo.
– Sì, perché?
– Fino a poco tempo fa non operavamo gente del Sud. Ma adesso è cambiato tutto. Voi terr... ehm, del Sud siete benvenuti, dobbiamo pur riempire i letti, no? Ahah, scherzo naturalmente. 
Provavo con la terza clinica, che non ero riuscito a contattare perché al centralino non rispondeva nessuno. Al banco informazioni gli addetti, impegnatissimi a litigare, non si accorgevano nemmeno della mia presenza. 
  – Scusate, vorrei parlare con il responsabile della clinica. Chi è?
– Il dottor Zimetti – rispondeva uno.
– Zimetti non conta niente – interveniva un altro. – Le conviene parlare con D’Alagna.
– Che c'entra, D’Alagna è alla succursale!
– Ma ha sempre più peso di Zimetti...
 Alzavo la mano: – Vorrei solo sapere se qui operate... Mi rispondevano in coro: – Forse!
– Come “Forse”?
– Deciderà il congresso. 
Mi incazzavo come una biscia... e mi sono svegliato con mia moglie che mi scuoteva il braccio: – Te l'avevo detto di non mangiare quella pasta con le sarde! Ho mormorato “chi se l'aspettava che le sarde fossero così pericolose...” e mi sono riaddormentato. Stavolta ero una sardina che nuotava in mare aperto, felice perché facevamo paura anche agli squali.

CARLO BARBIERI

Articoli Correlati

Dalla modalità aereoalla gogna

L'opinione di Carlo Barbieri

Quei missili ricordanoil lord inglese

L'opinione di Carlo Barbieri

Le lacrimeper Soleimani

L'opinione di Carlo Barbieri