Sordomuti, Giusy vince la sua battaglia

  • TORINO

TORINO Un software che produce sottotitoli automatici per seguire le lezioni all'Università e le sedute del Consiglio regionale. Giusy Covino (al centro nella Foto Contaldo), la ragazza sorda che nei mesi scorsi aveva scritto al premier Giuseppe Conte, ha vinto la battaglia. A farsene portavoce, nei giorni scorsi, sono stati il vicepresidente della Commissione Cultura Daniele Valle, in forza dem, e il capogruppo di Fratelli d’Italia Maurizio Marrone. Così hanno presentato un ordine del giorno bipartisan, collegato all'Assestamento di Bilancio, impegnando la Giunta a prevedere uno stanziamento di risorse per acquistare nel 2020 il programma "Dragon NaturallySpeaking”. «Si tratta di un passo in avanti nell'accessibilità delle Istituzioni», hanno detto Valle e Marrone.

CRISTINA PALAZZO

Articoli Correlati

Università, giù le tassee area no tax fino a 20mila euro

Dopo 4 mesi di mobilitazione, ccolte le richieste degli studenti

Tute bluil ritorno in piazza

L’allarme dei metalmeccanici: «Cassa integrazione per 60 mila, rilanciare gli investimenti»

Nelle Rsa morti passati dal 13 al 20%

I dati rivelati durante il dibattito in consiglio comunale. E ora gli stessi istituti rischiano la chiusura