Ultimo ostacolo Armenia L'Italia vuole l'Europeo

  • Verso Euro 2020

CALCIO L’Italia ha vinto i Campionati Europei di calcio una sola volta, nell’ormai lontano 1968 in casa, ma sognare non costa nulla. Dopo il percorso netto nelle qualificazioni, la nuova Nazionale di Roberto Mancini punta stasera  (ore 20.45, diretta Rai Uno)  contro l’Armenia a chiudere il girone a punteggio pieno e portare a 11  la serie record di vittorie consecutive. Il ct guarda oltre però, e nella sua testa è già iniziato il percorso di avvicinamento alla fase finale di Euro 2020 dove l’obiettivo  è vincere. «Abbiamo un Europeo da giocare e vogliamo arrivarci al massimo», ha dichiarato  da Palermo. «Vogliamo fare qualcosa di speciale».
Oltre il record di Pozzo
Qualcosa di sensazionale, però, i suoi ragazzi lo hanno già fatto e non era scontato: battere il record di vittorie consecutive del leggendario ct Vittorio Pozzo. Ma guai a fermarsi. «Non mi aspettavo 10 vittorie, ma di qualificarmi. L’obiettivo non era subito di vincere- ha dichiarato ancora il ct - noi comunque non vogliamo vincere speculando, ma facendo la partita offensiva anche rischiando di concedere qualcosa. Questo i giocatori lo hanno assismiliato abbastanza velocemente», ha aggiunto.  E questi saranno i dettami anche quando arriveranno avversari di livello superiore, inevitabilmente. «Il modo di giocare sarà questo fino alla fine, non importa l’avversario. Sulla stessa lunghezza d’onda è capitan Bonucci: «Torneremo fra le big d’Europa quando dimostreremo di aver salito i gradini che ci mancano per competere. Ci manca ancora un pò di esperienza».

Articoli Correlati
Verso Euro 2020

Italia-Armenia 9-1all'Europeo da protagonisti

Al Barbera l’Italia strapazza l’Armenia: 9-1. Undicesima vittoria consecutiva. Il 30 il sorteggio
Verso Euro 2020

Bosnia-ItaliaChiavi dell'attacco a Belotti

Questa sera allo stadio Bilino Polje di Zenica azzurri a caccia di record. Dubbio Zaniolo-Tonali
Verso Euro 2020

«Bosnia, sfida difficile»Acerbi studia l'avversario

Francesco Acerbi parla del prossimo incontro della nazionale, venerdì in Bosnia, e non si fida. Potrebbe dover marcare Dzeko, ma non si fida di Pjanic