Bosnia-Italia Chiavi dell'attacco a Belotti

  • Verso Euro 2020

CALCIO Nessun rilassamento. Pur già qualificata per Euro 2020 (con tre giornate di anticipo), l’Italia di Roberto Mancini vuole vincere anche stasera, in Bosnia: «Così chiudiamo il discorso sulle teste di serie per l’Europeo», ha spiegato il ct. Fiero e orgoglioso del cammino svolto finora. E ci mancherebbe altro: otto vittorie su otto nel gruppo J, cui va aggiunto un successo in amichevole. Se si imponessero anche stasera, gli azzurri arriverebbero a dieci (primato assoluto) e permetterebbero allo stesso Mancini di superare Vittorio Pozzo, fino a poche settimane fa detentore del record di vittorie consecutive per un ct azzurro. «Per batterci, dovranno giocare bene. Per me la Bosnia è più forte della Finlandia e, anche se ormai non può più raggiungere la qualificazione, contro di noi giocherà al 200%. Sarà una partita utile a migliorarci e ad aiutare i giovani a capire che tipo di realtà li aspetta». Tra questi, anche Zaniolo: «Il romanista ci serve in una posizione diversa rispetto a quella che occupa adesso nel club, dove in pratica fa l’attaccante esterno. Deciderò in mattinata (ballottaggio con Tonali, ndr), ma per me lui è un centrocampista». Un jolly da far crescere con pazienza, al netto dell’applicazione e di regole comportamentali su cui non si transige. In attacco, Belotti titolare: per Immobile ci sarà spazio in corso d’opera.

 Domenico Latagliata

Articoli Correlati
Verso Euro 2020

Italia-Armenia 9-1all'Europeo da protagonisti

Al Barbera l’Italia strapazza l’Armenia: 9-1. Undicesima vittoria consecutiva. Il 30 il sorteggio
Verso Euro 2020

Ultimo ostacolo ArmeniaL'Italia vuole l'Europeo

Stasera a Palermo Italia-Armenia. Ma il ct Mancini guarda già ad Euro 2020: «Vogliamo fare qualcosa di speciale»
Verso Euro 2020

«Bosnia, sfida difficile»Acerbi studia l'avversario

Francesco Acerbi parla del prossimo incontro della nazionale, venerdì in Bosnia, e non si fida. Potrebbe dover marcare Dzeko, ma non si fida di Pjanic