Jethro Tull, il grande rock

  • Roma/Musica

ROMA Una delle realtà storiche del rock stasera alle 21 al Parco della Musica. La sala Santa Cecilia ospiterà il concerto dei Jethro Tull, band fondata nel 1967 a Blackpool dal flautista e polistrumentista scozzese Ian Anderson. La band - che ha preso il suo nome da Jethro Tull, uno dei pionieri della moderna agricoltura - si è esibita per la prima volta il 2 febbraio 1968 al Marquee Club di Londra, divenendo in breve tempo uno dei punti di riferimento della scena rock-progresive dell'epoca. 

Nel corso della loro carriera Anderson e compagni hanno sperimentato e messo insieme diversi generi musicali, dal folk al blues all'hard rock, e introdotto il flauto nel rock come strumento di prima linea.

Nel corso della loro carriera hanno venduto oltre 60 milioni di album in tutto il mondo e dal 2018 hanno intrapreso un tour con il quale celebrano i 50 anni di un'avventura musicale, per certi versi irripetibile, iniziata nel 1968, anno della pubblicazione dell'album di debutto “This was”. 

Nel concerto di questa sera ripercorreranno tutte le fasi più significative del loro percorso, costellato da veri e propri gioielli come fra gli altri “Thick as a Brick”, “Benefit”, “Aqualung”, “Songs from the Wood”, ma non mancheranno anche le composizioni della loro produzione più recente. Info: 0680241281

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

Per Capodanno un pieno di musica

Tra i mille artisti coinvolti, anche Skin che si esibirà in un dj set al Circo Massimo

Erica Mou “racconta” dieci grandi donne

In “Grazie dei Fiori” la pugliese, stasera all’Angelo Mai ritrae dieci donne, dalla Magnani alla Abramovic

Dolcenera: «Sono un’alienadiversamente pop»

La cantautrice pugliese sarà domani sera sul palco del Teatro Brancaccio con i brani del suo ultimo cd