Bruxelles dice sì Proroga al 31 gennaio 2020

  • Brexit

Via libera dalla Ue all'ennesima proroga della Brexit, al 31 gennaio 2020. I 27 paesi dell'Unione Europea hanno dato così più tempo al Regno Unito per capire cosa voglia (se il Parlamento riuscirà ad approvare l'accordo di recesso o convocherà nuove elezioni) e hanno anche allontanato il rischio di un divorzio senza accordo. Il 'via libera', arrivato ad appena tre giorni dalla 'deadline' del 31 ottobre, precede di qualche ora un'altra votazione cruciale a Westminster. 
La scadenza del 31 gennaio fissata dall'Ue è flessibile: se il Regno Unito approverà l'accordo concluso da Boris Johnson prima del 31 gennaio, potrà uscire in anticipo dall'Ue, cioè il primo giorno del mese successivo la ratifica.

Articoli Correlati

Brexit, per cittadini Uepassaporto e visto

Con la Brexit potrebbero servire passaporto e visto per i cittadini stranieri, compresi quelli Ue

Brexit, più vicinopossibile ok all’intesa

Il ministro degli Esteri britannico allontana l'ipotesi di un nuovo rinvio

Westminster ferma JohnsonLui: "Avanti lo stesso"

Westminster, sì a emendamento che obbliga il Parlamento a discutere e votare prima le leggi attuative dell'accordo