Torna la pazza Inter ed espugna Sassuolo

  • Inter

Ora c’è Conte, e infatti dopo la prima sconfitta in campionato subita con la Juve, l’Inter ritira fuori gli artigli e al Mapei Stadium si riscatta imponendosi ai danni del Sassuolo per 4-3. Ma nonostante il mister tra i nerazzurri sembra esserci ancora il germe della “follia” vantata nel celebre inno. 
Conte può certamente gioire per le doppiette di Lautaro Martinez e Lukaku, che mostrano una grande intesa. E per ampi tratti l’Inter domina anche il gioco, rendendo inutili ai fini del risultato i sigilli emiliani di Berardi, Djuricic e Boga, che sfiorano soltanto quella che sarebbe stata un'incredibile rimonta. 
Infatti erano bastati 70 secondi dal fischio d’inizio perché Lautaro sbloccasse la partita. Peò dopo il mancato raddoppio dell’attaccante argentino, i neroverdi pareggiano con uno splendido gol di Berardi. Parità nel punteggio e successivamente anche nelle reti annullate, visto che prima Lautaro e poi Caputo non vedono convalidarsi i loro rispettivi gol. La squadra di Conte riprende a fare la partita dopo un piccolo momento di sbandamento e al 38’ torna avanti con Lukaku, che prima dell’intervallo trasforma un rigore conquistato da Lautaro. Al 71’ l'Inter sembra scrivere la parola fine sul match con un altro calcio di rigore, stavolta realizzato da Lautaro Martinez. Le reti successive di Djuricic e Boga rendono solamente meno amara la sconfitta del Sassuolo, a cui comunque va dato tantissimo merito per aver creduto fino alla fine ad una rimonta che sarebbe stata epocale. L’Inter tiene il passo della Juventus ma torna “pazza”. 

Articoli Correlati

L'Inter di Conte perde anche Politano

Anche l'attaccante ex Sassuolo si infortuna e starà fuori almeno un mese

Inter, lo sfogo di Contema la società non replica

Dure critiche sul mercato estivo dopo la sconfitta col Borussia Dortmund

Inter, Contevuole solo vincere

Domani in Champions la sfida chiave con il Borussia Dortmund