Brexit, più vicino possibile ok all’intesa

  • Brexit

GRAN BRETAGNA «Sembra che ora abbiamo i numeri per approvare l’intesa sulla Brexit negoziata dal premier Johnson con Bruxelles». Così il ministro degli Esteri britannico, Dominic Raab, che ha allontanato l’ipotesi di un nuovo rinvio del divorzio, previsto ora al 31 ottobre. Ma c’è il “pasticcio” della doppia lettera inviata dal premier Johnson, una con richiesta di proroga fino al 31 gennaio 2020. Intanto più di 150.000 persone, in meno di 24 ore, hanno firmato una lettera per chiedere un nuovo referendum finale sulla Brexit dopo la marcia di un milione di persone sabato davanti al Parlamento di Londra.  La lettera è stata promossa da People’s Vote e The Independent.

METRO

Articoli Correlati

Brexit, ultima settimanadel Regno Unito nella Ue

Mercoledì il voto dell'Europarlamento a Bruxelles e venerdì il discorso alla nazione di Johnson

Addio all'Erasmus+Bufera su Londra

Il voto della Camera dei Comuni nell'ambito della ratifica dell'accordo sul divorzio dall'Ue: il programma di scambio di studenti non sarà rinnovato

Westminster, primo sìad accordo sulla Brexit

L'accordo di divorzio dall'Ue siglato da Boris Johnson con Bruxelles ha superato il primo voto