Westminster ferma Johnson Lui: "Avanti lo stesso"

  • Brexit

Ennesimo colpo di scena sulla Brexit. Westminster ha fermato il premier britannico Boris Johnson: la maggioranza (322) ha votato a favore dell'emendamento Letwin (306 i contrari) che obbliga il Parlamento a discutere e votare prima le leggi attuative dell'accordo raggiunto prima del voto finale sull'accordo. Johnson dovrebbe quindi chiedere un rinvio di Brexit, in programma il 31 ottobre. 

Johnson. Invece il premier britannico, Boris Johnson, tira dritto verso la Brexit. "Non negozierò un rinvio con l'Ue e la legge non mi obbliga a farlo", ha spiegato il premier dopo il voto. "La cosa migliore è uscire il 31 ottobre".

Articoli Correlati

Lavoro in Gran Bretagnasolo per chi parla inglese

Dopo la Brexit i visti saranno concessi in base a una patente a punti che privilegia i lavoratori qualificati egli stipendi alti, oltre che la lingua

Brexit, già scontroil bello verrà ora

Dopo l’uscita dalla Ue al via i negoziati. E Johnson già mette paletti

Brexit, ecco cosa cambiaper chi viaggia in auto

Cosa cambia con la Brexit per gli italiani che viaggeranno e guideranno nel Regno Unito? Ecco il punto