La Nazionale dal Papa Mancini si gode la sua Italia

  • Verso Euro 2020

CALCIO Il giorno dopo aver staccato i biglietti per Euro 2020 Roberto Mancini gongola. Quando prese il timone della Nazionale, dopo il disastro dei mancati Mondiali, nessuno  ci avrebbe scommesso. «La maglia Azzurra è  qualcosa che ti rimane dentro. Ho sempre pensato che in Italia i giocatori ci fossero, ci sono sempre stati. Possono capitare momenti in cui le cose non vanno tanto bene, situazioni non piacevoli come l’eliminazione dal Mondiale, ma gli italiani sono sempre stati fra i migliori. La mia positività è basata su questo, dando fiducia a questi ragazzi» ha detto il ct in collegamento con il Festival dello Sport di Trento. «Negli ultimi mesi giocano molti più giovani ed è  positivo, ma la media degli italiani in campionato non è altissima», ha aggiunto. Nel frattempo Leonardo Bonucci ha rivelato che «si è ricreato un gruppo che si sente una famiglia, come negli Europei con mister Conte». 

Due giocatori out
La Nazionale perde pezzi. La notte di Roma ha tolto al ct due pedine in vista della gara contro il Liechtenstein, in programma domani alle 20.45. Tornano infatti a casa, per motivi fisici, sia Federico Chiesa, sia D'Ambrosio.

Visita in Vaticano
Alle 9 di ieri Papa Francesco ha ricevuto in udienza privata -durata circa quaranta minuti - la Nazionale italiana di calcio. La delegazione azzurra era guidata dal Presidente federale Gabriele Gravina, con il ct Roberto Mancini, lo staff e i calciatori.

Articoli Correlati
Verso Euro 2020

Italia-Armenia 9-1all'Europeo da protagonisti

Al Barbera l’Italia strapazza l’Armenia: 9-1. Undicesima vittoria consecutiva. Il 30 il sorteggio
Verso Euro 2020

Ultimo ostacolo ArmeniaL'Italia vuole l'Europeo

Stasera a Palermo Italia-Armenia. Ma il ct Mancini guarda già ad Euro 2020: «Vogliamo fare qualcosa di speciale»
Verso Euro 2020

Bosnia-ItaliaChiavi dell'attacco a Belotti

Questa sera allo stadio Bilino Polje di Zenica azzurri a caccia di record. Dubbio Zaniolo-Tonali