Per i Linea 77 un nuovo ep “contaminato”

  • Linea 77

MUSICA I Linea 77 cambiano pelle. E al loro  suono alternative metal aggiungono tocchi d’elettronica e contaminazioni rap. Così nell’ep digitale “Server Sirena”, in uscita oggi: «Una cosa nuova, per staccarci dal passato e rimetterci in gioco – spiega Dade, bassista del gruppo torinese, formatosi nel lontano 1993 –. È un disco registrato in fretta, più di pancia che di testa: sei pezzi ognuno con feat diversi. E con un produttore dal tocco unico come Sir Bob Cornelius Rifo Aka The Bloody Beetroots».

Tra gli ospiti: Ensi, Samuel, Salmo, Hell Raton e Caparezza. I Linea 77 preparano un  grande live, il 6 novembre all’Alcatraz di Milano, che vedrà sul palco tutti gli artisti del progetto e gli amici che hanno condiviso la storia della band sin dalle origini. E per il 2020 è previsto un tour in tutta Italia.

 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati

Dai Linea 77 a Masiniil weekend è musicale

Tra venerdì e sabatotanti e vari gli appuntamenti in città dal rock alla dance passando per il pop