Sgominata la gang dei colpi in villa

  • TORINO

TORINO Entravano nelle ville armati di bastoni e coltelli, spesso mentre i padroni di casa dormivano, e una volta dentro le ripulivano di tutto facendo man bassa di gioielli, denaro, elettrodomestici e auto. Sono 17 i colpi della banda - tra cui tre tentati - sgominata dai carabinieri della Compagnia di Rivoli, tra Torino, Biella, Novara e Perugia. Il bottino è di 180mila euro e parte del denaro veniva investita per acquistare le auto da usare per spostarsi sul territorio. Sette gli arresti, tra questi un 29enne albanese che, per il carisma, si faceva chiamare “Duce”. Altri due sono sottoposti ad obblighi di dimora, oltre a 11 indagati.

«Non si tratta di un gruppo improvvisato, ma di professionisti ben organizzati e pronti anche ad azioni violente», commenta il comandante del reparto operativo, tenente colonnello Giuliano Gerbo.

CRISTINA PALAZZO

Articoli Correlati

Il Piemontepronto a chiudere

Cirio: «Servono misure drastiche». Strutture sanitarie al limite. Denunciate 21 persone

Coronavirus, a Torinoè assalto ai supermercati

Sale a 482 il numero dei contagiati, venti fino a ieri le vittime del Covid 19

Salgono a 13 i decessi Prima vittima nel Torinese

I contagiati toccano quota 380, mentre 50 sono quelli in terapia intensiva