A Venaria sbarca Nick Murphy

  • Musica/Torino

TORINO È un artista di culto, che fino a qualche tempo fa celava la propria identità sotto lo pseudonimo di Chet Faker, ispirato dalla passione verso il famoso jazzista Chet Baker. Ma a un certo punto l'australiano Nick Murphy ha deciso di presentarsi col suo vero nome, in corrispondenza con un'evoluzione personale ed artistica.

Alle spalle, come Chet, ha un debutto di rilievo nel 2014 con “Built On Glass e ottimi riscontri per singoli come “Talk Is Cheap” e, sopratutto, “Gold”, oltre 200 milioni di visualizzazioni su YouTube, che rivelano la sua avvincente miscela fra elettronica, soul, indie e pop. Un sound originale che gli procura riconoscimenti dalla critica e la partecipazione a importanti festival internazionali.

Poi la svolta, la decisione di abbandonare il nome d'arte e abbracciare un suono meno elettronico e più d'autore, specchio di un percorso evolutivo all'insegna della meditazione e della spiritualità.

Così è nato l'ultimo cd, “Run Fast Sleep Naked”, uscito la scorsa primavera, che stasera Nick presenterà al Teatro della Concordia di Venaria Reale (ore 21, euro 35.65), nella sua unica data italiana. 

La stagione dello spazio di corso Puccini proseguirà venerdì con la data torinese di Achille Lauro e il suo Rolls Royce tour, seguita il 17 dalla storica band hardcore-punk americana Black Flag.

In novembre spiccano in cartellone i live di Piero Pelù (20) e del rapper Lazza (22), mentre il 2 dicembre ritroveremo The Stranglers, gruppo di culto della scena punk e new wave inglese anni Settanta.

 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati

L’amore “Infinito” di Roberto Vecchioni

Sabato sul palco del Teatro Colosseo il professore proporrà il suo ultimo cd e le grandi hit

Musica “in rosa” con Irene Grandi e The She’s

La Grandi presenterà stasera il suo nuovo lavoro “Grandissima”

Il rap di Izi si muove tra rime e elettronica

Domani presenterà “Aletheia” alla Feltrinelli in piazza CLN