«Al cinema amo un uomo che ha forti ideali come me»

  • Cinema/Non succede...

ROMA Lei ha la bellezza mozzafiato di Charlize Theron, è intelligente, realizzata, un ottimo Segretario di Stato in corsa per la candidatura degli States. Lui è grassoccio e goffo, senza un soldo, vorrebbe fare bene il giornalista ma la sua allergia ai compromessi gli fa sbattere sempre porte in faccia; però ha la simpatia trascinante di Seth Rogen.

Possono stare insieme e amarsi persino? Siccome non siamo nella vita reale ma in una favolona confezionata per pubblico ultraromantico, possono. Come, lo vedrete in “Non succede... ma se succede” (dal 10 in sala) in cui Jonathan Levine crea questa strana coppia e la manda in giro per il mondo.

Come funziona nel film lo racconta la Theron: «È una coppia improbabile ma la donna che interpreto è una persona che è stata guidata, sin da bambina, da forti ideali e da sempre ha l’ambizione di fare grandi cose e di cambiare il mondo. All'inizio del film sembra che sia riuscita ad ottenere tutto ciò che ha  desiderato ma  ha dovuto rinunciare ad alcune cose essenziali per ottenere questo successo. Quindi credo che sia per questo che Fred è così importante per lei:  la riporta a ciò in cui credeva davvero e in cui, in fondo, crede ancora. L'amore arriva da qui».

Per questo vedrete i due scatenarsi imbottiti di sostanze in piena crisi internazionale. Ma, spiega la Theron, «il pubblico non può non tifare per loro». Vedere per credere.

SILVIA DI PAOLA