Torinodanza, i Peeping Tom presentano la loro “famiglia”

  • Torino/Danza

TORINO Al centro di Torinodanza festival, da stasera a sabato, si apre, alle Fonderie Limone di Moncalieri, uno spazio particolare dedicato alla compagnia Peeping Tom, ideata e composta dall’argentina Gabriela Carrizo e dal francese Franck Chartier, che, negli anni, hanno costruito uno stile assolutamente originale nel campo del teatrodanza europeo, fondato su un'estetica decisamente iperrealista. 

Al festival arriva la “Trilogia della Famiglia”, un’occasione unica che concentra, in pochi giorni, la visione delle ultime creazioni del gruppo, in lingua inglese con soprattitoli in italiano.

Si va da “Kind (Figlio)”, di scena stasera, alle 20.45, a “Moeder (Madre)”, giovedì alle 20.45, e infine a “Vader (Padre)”, sabato alle 20.45.

L’esplorazione dell’inconscio denso d’incubi, paure e desideri sono gli elementi di fondo su cui questa coppia indissolubile d’artisti costruisce personaggi e comunità archetipiche della società contemporanea. 

I Peeping Tom sono riconosciuti oggi, nel panorama internazionale, come autori di originalità indiscussa, creatori di una forma di teatro-danza dallo stile unico, tagliente e radicale.

In questo progetto i due registi-coreografi danno vita al ritratto affilato, pungente, paradossale di un’istituzione speciale, la famiglia appunto, indagando sulle emozioni profonde e le contraddizioni nascoste nelle costellazioni familiari (Info: torinodanzafestival.it).

ANTONIO GARBISA

Articoli Correlati

La danza urbana firmata Bruno Beltrão

Al Teatro Astra per Torinodanza arriva il coreografo brasiliano con “Inoah”

Una “Session” per Dunne e Cherkaoui

Stasera la prima nazionale dello spettacolo per Torinodanza al Carignano

Entropia indaga il rapporto uomo-donna

In prima nazionale la compagnia argentina presenta “Disidentes” alle Serre di Grugliasco per “Sul Filo del Circo”