La mattanza dei canguri: 44 milioni dal 2000 a oggi

  • Australia

Sono più di 44 milioni in Australia i canguri uccisi dal 2000 al 2018,  una media di 2.324.711 l’anno. Lo denuncia la Lav e l'Italia è più che complice, protagonista, in quanto primo Paese  importatore di pelli di canguro in Europa, utilizzate per le  produzioni di alta gamma nel settore della moda e dell’abbigliamento  sportivo.     

Strage. Si stima che, ogni anno, tra 133.000 e 280.000 cuccioli “at-foot” (deambulanti) e tra 372.000 e 783.000 cuccioli “pouch’' (ancora nel marsupio), siano le vittime collaterali della caccia commerciale che prende di mira in particolare sei specie: Canguro Grigio Occidentale, Canguro Grigio Orientale, Canguro Rosso, Wallaroo Comune, Wallaby di Bennet e Pademelon della Tasmania. L'Italia, con Lav capofila, e l’Unione Europea sono state pioniere nel vietare, fin dal 2006, l’importazione di pelli di foca: un importante  precedente ora utile anche per arginare la mattanza dei canguri. I maggiori utilizzatori sono le aziende del settore sportivo: del motociclismo, per la produzione di tute da competizione perché la pelle di canguro è più sottile e resistente di quella bovina; calcistico, perché la pelle di canguro è più adattabile al piede. 

Articoli Correlati

Milioni di pipistrelliinvadono una cittadina

La cittadina australiana di Ingham, nel Queensland settentrionale, è stata invasa da una coltre di pipistrelli

Bruciata area grandequanto tutta la Corea del Sud

Australia, nell’atmosfera 400 milioni di tonnellate di anidride carbonica, quanta ne emettono ogni anno 116 nazioni

Non sopravviverannogli animali scampati ai roghi

Gli animali che sopravviveranno ai roghi attuali in Australia, non riusciranno a scampare nei mesi successivi