Tra Jon Bellion e Christina Nemec

  • Jon Bellion

MILANO Doppio set all’americana al Fabrique. Si parte domani con Jon Bellion, cantante, rapper e produttore di Long Island, che ha nel suo curriculum un paio di album e una lunga serie di singoli, fra cui la hit “All Time Low”. In passato ha collaborato con Eminem per “The Monster” e con Jason Derulo per “Trumpets”. Nella sua unica data italiana (ore 21, euro 28.75) presenterà i pezzi del suo ultimo cd, “Glory Sound Prep”. Più pop la vena della 25enne Julia Michaels, in arrivo mercoledì, famosa per avere scritto canzoni per big come Britney Spears, Demi Lovato, Selena Gomez e Justin Bieber. Dal 2017 la bionda cantautrice dell’Iowa s’è messa in proprio e ha sfornato il successo di “Issues”, assieme ad altri singoli ed ep, fra cui il più recente “Inner Monologues Part 2”.

Nell’attesa stasera all’Auditorium San Fedele riprendono gli appuntamenti di Inner_Spaces, rassegna di musica elettronica sperimentale e arti audiovisive: si comincia col finlandese Sasu Ripatti, in arte Vladislav Delay, ricercatore di sonorità inedite all’interno di correnti musicali come ambient, minimal-techno e glitch. In apertura ritroveremo Chra, alter ego dell’artista austriaca Christina Nemec, col suo set sperimentale volto a evocare paesaggi, territori e situazioni insolite ed estreme.

Domani al Blue Note, una serata dedicata a New Orleans con cibo e atmosfera in tema e il concerto del Domenico Mamone Quintet in omaggio a Sidney Bechet.

 

DIEGO PERUGINI